Mercoledì 12 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su

Inseguimento dalla tangenziale a Fuorigrotta: due donne contromano in moto, prese

Hanno viaggiato per quasi mezz'ora imboccando le strade di Fuorigrotta contromano pur di sfuggire all'inseguimento di una pattuglia sella Stradale. Ma alla fine le due «centaure» - riconosciute in quanto donne solo quando sono finite in trappola e si sono tolte i caschi - hanno dovuto capitolare.

 

L'episodio si è verificato stamattina alla barriera della Tangenziale di Fuorigrotta. Qui due agenti di pattuglia della Polizia stradale hanno intimato l'alt ad uno scooter sul quale viaggiavano due persone. Il conducente ha prima simulato di fermarsi e poi - quando gli agenti sono scesi dall'auto - ha improvvisamente dato gas alla moto ripartendo velocemente in direzione di Pianura.

 

I poliziotti hanno raggiunto il mezzo nei pressi del centro commerciale San Paolo: qui il conducente, mettendo in atto una condotta di guida estremamente pericolosa, ha iniziato una nuova fuga contromano saltando addirittura il cordolo che delimita le due carreggiate, continuando così la sua folle corsa all’interno del parco San Paolo.

 

Per una seconda volta la pattuglia della Stradale è riuscita ad affiancare lo scooter all’altezza dell’ufficio postale. Ma il conducente del ciclomotore, con un’ altra manovra estremamente pericolosa, ha invertito nuovamente la marcia scappando questa volta in direzione di via Cintia, percorrendola tutta fino al sottopasso Claudio, nei presso dello stadio San Paolo. Una corsa folle che avrebbe potuto creare conseguenze gravissime per gli altri automobilisti come per i pedoni in transito. E difatti per miracolo si è evitato che venissero travolti due pesoni in via Terracina.

 

Ma non era ancora finita. Una volta raggiunto dall'auto della Stradale lo scooter ha tentato di speronare il veicolo (causandogli anche danni alla fianata destra), proseguendo verso piazzale Tecchio. Ma a quel punto sul posto erano state fatte convergere altre pattuglie che hanno provveduto a bloccare ogni altra eventuale via di fuga. I due occupanti del mezzo, scesi velocemente dal veicolo, hanno a quel punto tentato l'ultima fuga a piedi ma sono stati raggiunti e bloccati. Ed ecco la sopresa: tlti i caschi si è scoperto che i protagoinisti della rocambolesca fuga contromano per le vie di Fuorigrotta erano due donne.

 

Si tratta di Mercede Ruggiero, 27 anni, e di Rosa Sorrentino, 35enne, entrambe residenti a Pianura. Viaggiavano su un motorino che era stato rubato ad una ragazza nel mese di agosto del 2013 al quale era stata anche sostituita la targa. Per la conducente, Mercede Ruggiero, è scattato il fermo di polizia giudiziaria. La donna è stata trasferita nel carcere di Pozzuoli e dovrà rispondere di ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento a veicoli destinati a pubblico servizio e anche per guida senza patente; l'altra donna è stata invece denunciata in stato di liberta’ per la resistenza a pubblico ufficiale.

 

di Giuseppe Crimaldi
da ilmattino.it

 

 

 

 

Giovedì, 22 Maggio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK