Domenica 18 Agosto 2019
area riservata
ASAPS.it su

Osservatorio il Centauro - ASAPS
Un week end di sangue per i motociclisti
Una decina di morti e numerosi feriti nel secondo fine settimana di maggio

Foto Blaco© - Archivio Asaps

 

Coppia di motociclisti si schianta contro un tir sull'Autofiori: morti due giovani francesi
La loro moto ha tamponato un camion che ha frenato all'improvviso, trovando davanti sulla carreggiata un altro camion fermo a causa dell'esplosione di una gomma

IMPERIA 09.05.2014 - Una coppia di motociclisti francesi, lui (M.C.M.R.) di 36 anni e lei (N.A.J.B) di 35 anni, che stava rientrando a Tolone, è morta, poco prima delle 18, dopo aver tamponato un tir al chilometro 112 dell'Autofiori, tra la corsia di accelerazione e quella di decelerazione del casello di Imperia Ovest (direzione confine).  A nulla sono serviti i soccorsi del personale sanitario del 118, intervenuto con un equipaggio della Croce d'Oro e una della Croce Rossa. I due erano già deceduti. Stando a una prima ricostruzione della polizia autostradale, tutto avrebbe avuto inizio da un autoarticolato che ha iniziato a sbandare dopo l'esplosione di un pneumatico.Il tir che si si trovava subito dietro (di targa lituana) ha cercato di evitarlo, ma il camionista, non potendo spostarsi sulla sinistra, dove stava sopraggiungendo un'auto, ha frenato e subito dietro c'era la moto (una Yamaha 750cc) che ha tamponato il mezzo pesante. L'impatto è stato assai violento. per un miracolo, le altre due coppie di motociclisti che viaggiavano con le vittime, sono riuscite a passare tra l'auto e il tir e a mettersi in salvo. Accertamenti sono ora in corso per ricostruire la dinamica del tragico incidente, a causa del quale è stata istituita un'uscita obbligatoria a Imperia e si sono formati circa due chilometri di coda.  In coda anche il candidato al Parlamento Europeo, Giorgia Meloni, attesa alle 18.30, per un comizio in piazza Borea d'Olmo, a Sanremo, iniziato un'ora circa più tardi.

 

Fonte della notizia: riviera24.it

 




Incidente stradale con la moto, muore ragazzo di 26 anni
L'Incidente stradale con la moto non ha lasciato scampo al 26enne veronese Daniele Sissa

 

09.05.2014 - Un 26enne veronese, Daniele Sissa, è morto in un incidente stradale con la moto. L’incidente è avvenuto questa notte a Verona.  Secondo una prima ricostruzione, la moto Guzzi del giovane si è scontrata con una Fiat Punto che proveniva dal senso opposto. A causa dello schianto il motociclista è morto sul colpo. L’auto era condotta da una ragazza veronese di 19 anni, che stava in quel momento effettuando una svolta a sinistra.  Nessuna conseguenza per la ragazza alla guida dell’auto, mentre per il povero 26enne veronese Daniele Sissa non c’è stato nulla da fare, inutili i soccorsi.



Fonte della notizia: lavocedivenezia.it

 




Incidente sulla 325 al Fabbro, centauro finisce all’ospedale con una profonda ferita

 

09.05.2014 - Ancora un incidente stradale lungo la 325. Alle 15 al Fabbro, Cantagallo, una moto Yamaha e una Panda si sono scontrate e a riportare la peggio è stato il 25enne centauro che è finito all’ospedale con una profonda ad un braccio. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la Panda che viaggiava in direzione Prato avrebbe svoltato per parcheggiare non accorgendosi però del sopraggiungere della moto, il cui conducente non è riuscito ad evitare l’impatto. Immediata la chiamata ai mezzi di soccorso. Sul posto un’ambulanza della Misericordia di Vaiano con medico a bordo e due pattuglie della polizia municipale per i rilievi. Il centauro è stato portato al Santo Stefano in codice giallo. Il traffico lungo la 325 comunque non ha avuto particolari ripercussioni.



Fonte della notizia: tvprato.it

 




Centauro ubriaco alla guida, in moto contro un’auto in sosta

 

09.05.2014 - È stato pizzicato alla guida con un tasso alcolemico record un centauro 53enne. A fermare l’uomo gli agenti della polizia municipale di Arezzo che lo hanno intercettato in centro mentre procedeva a zig-zag prima di sbandare e finire la sua corsa su un’auto in sosta. Sul posto è intervenuta per i rilievi di legge la pattuglia di Pronto Intervento della polizia municipale di Arezzo. Il motociclista, fortunatamente illeso è apparso subito agli agenti intervenuti in stato confusionale e presentava difficoltà sia ad esprimersi che a camminare. Sottoposto all’etilometro aveva un tasso “record” di 3,81 grammi per litro, rispetto ad un valore massimo consentito di 0,5 grammi per litro. La polizia municipale gli ha subito ritirato la patente del motociclista ed sequestrato il suo motociclo. Il conducente è stato inoltre denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica.


Fonte della notizia: gonews.it

 




Schianto, muore centauro
Tragedia nella notte a Verona : perde la vita un 26enne

 

VERONA 09.05.2014 -  Tragico incidente poco dopo la mezzanotte a Verona. Una moto si è scontrata con una Fiat Punto che proveniva dal senso opposto. A perdere la vita il motociclista, un 26enne veronese. Dai primi accertamenti della Polizia municipale è emerso che l’auto, condotta da una ragazza veronese di 19 anni, stava in quel momento effettuando una svolta a sinistra in direzione del quartiere Saval. Subito dopo l'urto è scoppiato un furioso incendio che ha distrutto entrambi i veicoli. Nessuna conseguenza per la ragazza alla guida della Punto. Oltre alle pattuglie della Polizia municipale sul posto sono intervenuti anche i soccorritori del Suem 118 e i Vigili del fuoco, che hanno spento l'incendio.  È questo il quarto decesso sulle strade cittadine dall'inizio dell'anno, il 17esimo sull'intera provincia.



Fonte della notizia: a3news.it

 




Incidente stradale in via Palestro a Sassuolo: coinvolti due motocicli e un’autovettura

 

09.05.2014 - Due motorini e una autovettura, un’utilitaria, coinvolti nell’incidente verificatosi attorno alle 13 tra via Palestro e via Moncalieri. Nessuna conseguenza di rilevo alle persone, anche se i due motociclisti – minorenni entrambi – sono stati trasportati al pronto soccorso per gli accertamenti di rito. Al vaglio della Polizia Municipale, sul posto assieme ai VOS, la dinamica dell’accaduto. Pare che l’auto sia uscita da via Moncalieri su via Palestro, dalla quale arrivavano tuttavia i due motorini e per i quali l’impatto con la vettura è stato inevitabile. Il primo l’avrebbe solo sfiorata, il secondo l’ha invece colpita in pieno.


Fonte della notizia: modena2000.it

 




Scontro frontale, muore centauro tragedia nel chietino, un ferito grave

 

ATESSA 10.05.2014 - Una persona è morta e un'altra è rimasta ferita in uno scontro frontale fra due moto, questo pomeriggio intorno alle 17.30 a Monte Marcone, frazione di Atessa (Teramo). Si tratta di Davide Troilo, 22 anni, deceduto sul colpo, e di M.M., 33 enne di San Salvo (Chieti), trasportato in elisoccorso all'ospedale 'Santo Spirito' di Pescara. Le sue condizioni sono gravi. Dalle prime informazioni, il ferito avrebbe riporato un politrauma cranio-toracico. Sul posto sono intervenuti personale del 118, con due elicotteri, e un'ambulanza.


Fonte della notizia: abruzzoweb.it

 




Tragico incidente, auto contro moto: un morto e un ferito
La vittima era un operaio e si chiamava Paolo Martinelli, 45 anni. Il motociclista è morto sul colpo, gravissimo il conducente della vettura.

 

CAGLI (PESARO E URBINO), 10 maggio 2014 - Schianto mortale oggi pomeriggio lungo la provinciale che da Acqualagna sale a Piobbico, all'altezza di Abbadia di Naro. Un motociclista di 45 anni, Paolo Martinelli (foto), sposato, due figli, operaio, residente a Cagli, è morto sul colpo dopo essersi scontrato frontalmente con una Fiat Tipo guidata da un 65enne del luogo. Il 45enne viaggiava verso monte in sella ad una Honda 600 Cbr insieme ad un gruppo di suoi amici. Per cause in corso di accertamento da parte della polizia stradale di Cagli, il motociclista si è trovato improvvisamente davanti la vettura che era intenta a svoltare. L'urto non gli ha lasciato scampo. Inutili i tentativi di soccorso. Il motociclista è stato scaraventato lontano sull'asfalto. La morte è stata immediata per trauma cranico. Vivo seppur gravissimo il conducente della vettura, trasferito in eliambulanza all'ospedale di Torrette di Ancona. E' in prognosi riservata.


Fonte della notizia: ilrestodelcarlino.it

 




Incidente sulla Sorrentina all'altezza di Castellammare, un ferito: traffico in tilt

10.05.2014 - Un incidente che ha visto coinvolti uno scooter e due auto si è verificato sulla statale Sorrentina all'altezza dell'uscita di Castellammare di Stabia. Secondo l'Anas è stato coinvolto anche un mezzo dei carabinieri. Il bilancio è di un ferito. Immediate le conseguenze sul traffico, con l'istituzione immediata del senso unico alternato e code di auto fin dallo svincolo della Napoli-Salerno, in una direzione, e sul viadotto della statale dall'altra.


Fonte della notizia: ilmattino.it

 




Incidente davanti ai vigili del fuocoTrauma cranico per un giovane centauro

 

OSIMO 10.05.2014 - Scontro in via Flaminia II tra un'auto e uno scooter, nella prima serata di ieri.
Ad avere la peggio è stato il giovane centauro. B.G., 24 anni, è caduto dalla moto riportando un trauma cranico da valutare. Immediata la corsa al pronto soccorso con il mezzo del 118. Per la donna alla guida dell’auto un grande spavento. Entrambi sono residenti a Osimo. L’incidente è avvenuto nella prima serata di ieri, proprio davanti alla sede dei vigili del fuoco di Osimo. I pompieri hanno visto l’incidente in diretta e sono subito accorsi a prestare i primi soccorsi.


Fonte della notizia: corriereadriatico.it

 




Centauro sbanda e muore a Finale Ligure
Aurelia bloccata per due ore. Ragazzo è deceduto sul colpo

FINALE LIGURE (SAVONA), 11 MAG Un motociclista di 29 anni di origini brasiliane ha perso la vita ieri sera in un incidente accaduto sull'Aurelia a Finale Ligure. Secondo quanto ricostruito dalla Polstrada l'uomo ha perso il controllo della moto mentre stava imboccando una galleria. Il motociclista è morto nell'urto contro il guardrail. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei volontari della Croce Bianca di Finale Ligure arrivati con il medico del 118. L'Aurelia è rimasta bloccata per due ore.


Fonte della notizia: ansa.it

 




Finisce fuori strada con la moto, morto un centauro
L'incidente è avvenuto questa mattina a Villalunga di Casalgrande: la vittima è Romeo Alemanno

 

REGGIO EMILIA, 11 maggio 2014 - Tragico incidente stradale questa mattina a Villalunga di Casalgrande. In via Canale ha perso la vita un motociclista finito fuori strada. La vittima è un pugliese di 55 anni, Romeo Alemanno, originario di Cellino San Marco e residente a Villalunga in via Fratelli Bandiera. Secondo le prime informazioni, il centauro ha fatto tutto da solo e non si esclude che alla base del sinistro ci sia un malore. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.  Sempre in mattinata altro grave incidente a Iano, in via Mazzalasino. Si sono scontrati frontalemnte due motociiclisti, L.R, classe '69, di Casina e C.F., classe 63, di Novellara. Gravi le condizioni di uno dei due. Sul posto oltre i soccorritori del 118, anche i vigili urbani.


Fonte della notizia: ilrestodelcarlino.it

 




Muore sotto gli occhi della fidanzata: un altro motociclista perde la vita sulla strada
Devid Righetto procedeva sulla strada regionale 11 con la sua Suzuki 1000, quando si è scontrato con un'auto che lo precedeva e che stava svoltando, schiantandosi poi contro un'altra

11.04.2014 – La vita di un altro centauro si spegne sulle strade veronesi. Si tratta della quarta persona morta solamente questa settimana, un dato che spaventa e che richiama l'attenzione di tutti sulla questione sicurezza.  Devid Righetto è morto ieri, intorno alle 18.30, sulla strada regionale 11 all'ingresso di Castelnuovo del Garda, sotto gli occhi atterriti della sua ragazza. Il 35enne, che avrebbe compiuto gli anni a luglio, si era da poco lasciato alle spalle Peschiera del Garda in sella alla sua Suzuki 1000, quando, giunto all'altezza di via Brennero che conduce a Sandrà, ha colpito la ruota sinistra della Ford Fiesta che lo precedeva e che stava svoltando a sinistra. La moto poi si è scontrata con un Mercedes Classe A che procedeva in direzione opposta. Lo schianto si è rivelato fatale e ha reso inutili le prime cure portate dai soccorritori di Verona Emergenza, intervenuti sia con l'elicottero che con l'auto medica. La vita di Devid si è spenta davanti agli occhi della sua ragazza che lo stava seguendo in auto.  "Amore mi senti?", "Amore resta con me". Queste le sue parole riportate al quotidiano L'Arena da tre testimoni, Ilaria, Aurora e Giada, presenti al momento del fatto e rimaste li per dare un sostegno alla ragazza: "Noi siamo arrivate che lei era inginocchiata accanto a lui che lo abbracciava e urlava. Una scena straziante", racconta Giada. "Era scioccata, completamente sconvolta. Siamo riuscite a darle un bicchiere di acqua e a farla sedere su un muretto vicino mentre i soccorritori facevano il massaggio cardiaco e cercavano di salvare la vita al suo ragazzo. Ma quando ha visto che lo coprivano con un telo ha capito che non c'era più niente da fare è andata nel panico", concludono le due amiche.  La donna è stata accompagnata poi in ospedale da alcuni amici giunti sul luogo del sinistro, mentre gli uomini del 118 prestavano soccorso anche ai due autisti rimasti coinvolti nell'incidente. Alla guida della Mercedes c'era una donna di 52 anni di Castelnuovo del Garda rimasta sotto shock, a bordo della Ford invece c'era un trentaseienne moldavo residente a Mirandola che è rimasto leggermente ferito. Entrambi sono stati condotti al Pronto Soccorso dell'ospedale di Peschiera, mentre gli agenti della polizia stradale hanno eseguito i rilievi del caso e i carabinieri gestivano il traffico, e i conseguenti ingorghi, della strada regionale 11.


Fonte della notizia: veronasera.it

 




Centauro in gravi condizioni dopo uno scontro tra la sua Harley e un'altra vettura
L'episodio si è verificato alle 19 di ieri sera in via Golino. Il contatto è avvenuto mentre l'Alfa Romeo guidata da Antonia Pavesi si stava immettendo in tangenziale


11.05.2014 – Un altro centauro è stato ricoverato in gravi condizioni in seguito ad un sinistro avvenuto nelle vie cittadine.  Alle 19 di sabato in via Golino a poche centinaia di metri dallo sbocco in tangenziale, Antonia Mantovani, 49 anni, alla guida della sua Alfa Romeo 147 era appena partita dall'incrocio con via Pasteur per immettersi sul raccordo e dirigersi verso casa.  Vanni Ferrarini, 47 anni, proveniva dal lato opposto in sella alla sua Harley-Davidson Custom 1200, quando è stato toccato dalla parte anteriore sinistra dell'auto all'altezza della strada che va verso la Glaxo. Il 47enne ha avuto la peggio, riportando un grave trauma alla gamba destra. Ferrarini è stato trasportato in codice rosso in ospedale da un'ambulanza di Verona emergenza: i medici non si sono ancora sbilanciati sulle sue condizioni di salute. La polizia locale è intervenuta sul luogo dell'incidente per svolgere gli accertamenti del caso e fare luce sulla dinamica che ha portato allo scontro.


Fonte della notizia: veronasera.it

 




Ancora uno schianto all’incrocio Centauro finisce in ospedale
Torna protagonista la svolta tra via Varesina e via Bastiglia

di Mauro Peverelli


11.05.2014 - Come un incubo, l’incrocio tra via Varesina e via della Bastiglia a Rebbio torna a colpire. Questa volta però, per fortuna, lo schianto non è stato mortale e il centauro se l’è cavata “solo” con tanto spavento, contusioni e danni alla moto, una splendida Harley Davidson. L’uomo, 51 anni, è stato comunque portato al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo ma non sarebbe in gravi condizioni.  Lo schianto ieri pomeriggio alle 15.30, nel solito punto in cui i residenti hanno già segnalato più incidenti, due di questi mortali. L’ultimo dei quali è costato la vita al giovane Simone Lucca, di Montano Lucino. Nel punto dello schianto, campeggia ancora la foto della povera vittima e uno striscione con la scritta “Basta morti”. Proprio per la pericolosità di quel punto, il Comune di Como è stato costretto a correre ai ripari, prevedendo il senso unico in uscita dalla via della Bastiglia su via Varesina che impedirà dunque la svolta. La dinamica dell’incidente di ieri, vedrebbe coinvolta non solo la moto ma anche un’auto. Entrambi i mezzi procedevano in direzione di Como. L’auto avrebbe però svoltato in via della Bastiglia e la moto che arrivava dietro - non si sa se sulla corsia degli autobus o meno - sarebbe stata costretta a una brusca frenata per evitare l’impatto.  Il centauro avrebbe così perso il controllo della Harley Davidson sbandando e finendo a terra, senza tra l’altro coinvolgere la vettura. Spavento tra i residenti e gli automobilisti, visti i precedenti dell’incrocio di Rebbio. Per fortuna tuttavia l’uomo se l’è cavata solo con delle contusioni. Sulla dinamica hanno lavorato gli uomini della polizia locale di Como. Inevitabili le ripercussioni alla viabilità, risolte tuttavia in poco tempo.



Fonte della notizia: corrierecomo.it

 




Incidente a Muggiò, centauro grave Scontro a Seregno: c’è un neonato

di Pier Mastantuono


MUGGIÒ SEREGNO 11.05.2014 - Rimane in prognosi riservata il giovane motociclista muggiorese che nel pomeriggio di sabato è rimasto coinvolto in un incidente all’incrocio di via Libertà con via Vittorio Veneto. Attorno alle 17 il giovane stava viaggiando lungo via Libertà quando è stato toccato da una Hyundai che procedeva nella stessa direzione, verso il centro di Muggiò. La dinamica di quanto accaduto è ancora al vaglio della Polizia locale, giunta in supporto ai carabinieri per i rilievi, ma pare che entrambi i mezzi si stessero spostando in direzione sud lungo via Libertà e proprio all’incrocio con via Veneto-via Salvador Allende siano entrati in collisione. Il giovane centauro, residente in via Montello 6, è caduto violentemente al suolo, perdendo il casco con versamento ematico sull’asfalto. Immediatamente attorno al luogo dell’incidente si è radunato un piccolo capannello di persone attirate dal fragore dei mezzi incidentati e dalla scena. All’arrivo dei soccorsi, il motociclista è stato rianimato e trasportato d’urgenza al San Raffaele di Milano dove si trova ricoverato in terapia intensiva.
Il giorno dopo, a Seregno, un altro grave incidente ha funestato la mattinata. In via Carlini si è verificato uno scontro tra due autovetture, che ha causato tre feriti: i guidatori dei due mezzi e un bambino di appena un anno. Sul posto sono subito arrivati gli agenti della polizia locale di Seregno per i rilievi del caso. Una delle persone coinvolte è stata portata in gravi condizioni (codice rosso) all’ospedale San Gerardo di Monza. Meno grave l’altra vittima dello scontro, trasportata per accertamenti all’ospedale di Desio.


Fonte della notizia: ilcittadinomb.it

 




Incidente in via Padova: grave un centauro
L'incidente è avvenuto in via Padova e ha coinvolto un'automobile e uno scooter. Il centuaro è rimasto ferito nell'impatto

 

MILANO, 11 maggio 2014 - Un centauro è rimasto gravemente ferito in un incidente avvenuto in mattinata. Alle 8 di stamattina, un'automobile e uno scooter si sono scontrati in via Padova. Critiche le condizioni del motociclista, trasportato in codice rosso all'ospedale San Raffaele da un'ambulanza. La dinamica dell'impatto e le eventuali responsabilità dei conducenti non sono ancora chiare. La polizia locale si è occupata di realizzare i rilievi dell'incidente.

Fonte della notizia: ilgiorno.it

 




Incidente stradale a via Marina: perde il controllo dello scooter e scivola sull'asfalto
Il ferito, caduto all'altezza del ristorante-supermercato Gran Gusto, era cosciente dopo l'incidente, ma è stato trasportato subito per precauzione dall'ambulanza al Pronto soccorso

 

11.05.2014 – Un giovane ieri intorno alle 21.00, mentre percorreva via Marina, in direzione piazza Municipio, ha perso il controllo del suo scooter cadendo rovinosamente in terra. L'incidente, avvenuto all'altezza del ristorante-supermercato Gran Gusto, ha causato al giovane diverse ferite e ha visto l'intervento di una pattuglia di vigili urbani e dell'ambulanza del 118 che ha immobilizzato il ragazzo, trasportato d'urgenza al Loreto Mare.


Fonte della notizia:napolitoday.it

 

 

 

 

 

 


 

Lunedì, 12 Maggio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK