Giovedì 21 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 08/05/2014

TRASPORTO INTERNAZIONALE DI COSE
CON PAESI EXTRACOMUNITARI
- TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONE-
Con i fac simile di tutte le autorizzazioni

di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**
Foto di repertorio dalla rete

In relazione ad accordi bilaterali conclusi dallo Stato italiano con i Paesi extracomunitari 1, i Ministeri dei Trasporti degli Stati contraenti scambiano i contingenti annuali di autorizzazioni da rilasciare ai propri trasportatori in base al principio di reciprocità (2).
Le autorizzazioni scambiate sulla base ai predetti accordi internazionali cosiddette «bilaterali» possono essere dei seguenti tipi (3):

1) di destinazione (o bilaterali in senso stretto): consentono di effettuare trasporti fra il paese di immatricolazione del veicolo e l’Italia e viceversa (4);
2) di transito: consentono al vettore estero l’attraversamento del territorio italiano nello svolgimento del trasporto di merci su strada, senza che venga caricata o scaricata merce in Italia (5);
3) triangolari: consentono al vettore estero di effettuare trasporti fra l’Italia ed un paese terzo (rispetto all’accordo) e viceversa, ma con l’obbligo di attraversamento del territorio del Paese di immatricolazione del veicolo (6);
4) paesi terzi: consentono di effettuare trasporti fra l’Italia ed un paese terzo, e viceversa, senza obbligo di attraversamento del territorio del paese di immatricolazione del veicolo (7);
5) frontaliere: hanno validità per trasporti svolti tra i comuni frontalieri (8).

 

 

> LEGGI L'ARTICOLO

 

 

 

 




Giovedì, 08 Maggio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK