Mercoledì 08 Aprile 2020
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi ,... 30/04/2014

Novate Milanese
Preso il pirata della strada che ha sfondato il muro di una casa

Lo schianto sabato mattina: per fortuna nella stanza non c’era nessuno. Si tratta di un 30enne di origini marocchine: senza patente né permesso di soggiorno, con precedenti. È risultato positivo alla cocaina

Drogato, senza patente, clandestino, con precedenti: è stato bloccato e identificato il pirata della strada che sabato mattina, nel tentativo di sorpassare una vettura, si è schiantato con la propria macchina dentro un’abitazione, distruggendo un muro e due auto. Si tratta di un uomo di 30 anni, I. L., originario del Marocco, irregolare. L’episodio è accaduto alle 10.45 di sabato, all’angolo tra via Puccini e via Polveriera a Novate Milanese, al confine con Milano. Subito dopo lo schianto lo straniero era fuggito a piedi, ma è stato inseguito da una residente del palazzo e bloccato dalla polizia locale di Novate.

 

> LE FOTO

 

Il sorpasso - L’uomo, alla guida di una Toyota Corolla intestata a un prestanome, regolarmente assicurata, era entrato in via Polveriera a forte velocità e aveva tentato il sorpasso di un’altra vettura, che stava però svoltando in via Puccini. Per evitare lo scontro, lo straniero ha sbandato: la macchina è finita contro il marciapiedi, prendendo il «decollo». Come una scheggia impazzita ha terminato il suo volo contro il piano terreno di un condominio. L’urto è stato così violento che l’auto ha sfondato il muro di facciata finendo in camera da letto, dove per fortuna in quel momento non c’era nessuno, anche se nell’appartamento c’era tutta la famiglia: padre, madre e figlio di 8 anni. L’auto è quindi rovinata nel cortile del palazzo, sopra due vetture in sosta.

 

L’arresto - L’uomo è uscito indenne dalla carcassa ed è scappato a piedi. E’ stato visto da una donna residente nel palazzo, che lo ha inseguito e ha chiamato i vigili. La pattuglia di Novate, grazie alla descrizione fornita, ha individuato e bloccato in pochi minuti lo straniero. Portato al comando di via Repubblica, il marocchino è risultato privo di patente, senza permesso di soggiorno, con precedenti. Gli agenti hanno effettuato il test alcolico e quello della droga: positivo alla cocaina. È stato denunciato a piede libero. La vettura, o meglio quello che ne rimane, è stata posta sotto sequestro. L’appartamento danneggiato, dopo un sopralluogo dei vigili del fuoco, è risultato inagibile. L’amministratore del condominio ha mandato una ditta ad effettuare le prime riparazioni già sabato pomeriggio, e la casa è stata «pezzata» con una parete provvisoria in legno.

 

 

di Ferdinando Baron
da corriere.it

 

 

 

 

 

Mercoledì, 30 Aprile 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK