Sabato 19 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

SPRAY AL PEPERONCINO
CENNI SUGLI ASPETTI GIURIDICI

di Andrea Girella*

Da gennaio 2014 ad alcuni reparti di polizia di Roma e Milano (Volanti e Polfer della Polizia di Stato, Nuclei radiomobili dei carabinieri) è stato assegnato in via sperimentale lo spray al peperoncino, dispositivo da affiancare a quei pochi – rispetto altre polizie occidentali - strumenti di dissuasione/autodifesa di cui dispone in Italia l’operatore di polizia (sfollagente, artifizi lacrimogeni, idranti, animali).
Lo spray al peperoncino è un meccanismo in grado di diffondere oleoresin capsicum (o OC), prodotto irritante a base vegetale (basato su derivati della capsicina, il principio attivo del pepe, del peperoncino e altre piante del genere Capsicum), che agisce come potente infiammatore ed irritante, aumentando la trasmissione nervosa degli stimoli dolorosi della pelle e delle mucose, e acceca per un tempo variabile ma limitato.


>LEGGI L'ARTICOLO

 

da il Centauro n. 174

 

 

Mercoledì, 23 Aprile 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK