Mercoledì 06 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su

Competenza penale – Competenza per materia – Giudice di pace – Reato di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti – Disciplina introdotta dal D.L. n. 151/03 – Attribuzione al giudice di pace – Sussistenza – Differenza dal reato di guida in stato di ebbrezza di competenza del tribunale.

(Cass. Pen., Sez. I, 3 ottobre 2005, n. 35628).

Il reato previsto dall’art 187 de codice della strada (guida in stato di alterazione per uso di sostanze stupefacenti) a differenza del reato previsto dall’art. 186 (guida in stato di ebbrezza), anche dopo la modifica introdotta dall’art. 6 D.L. 27 giugno 2003 n. 151, resta attribuito alla competenza per materia del giudice di pace, in quanto il settimo comma del novellato art. 187 richiama l’art. 186 esclusivamente per la parte relativa all’applicazione delle sanzioni e pertanto l’omesso riferimento alla disposizione attributiva della competenza al tribunale preclude un’interpretazione estensiva.

 

 

 

 

 

 

Lunedì, 03 Ottobre 2005
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK