Sabato 19 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Attivazione e calibratura del tachigrafo digitale

di Franco MEDRI* e Maurizio PIRAINO**

Il capitolo I «Definizioni» dell’allegato 1B del Regolamento (CEE) n. 3821/85 definisce:

 

• l’attivazione come «la fase in cui l'apparecchio di controllo diventa pienamente efficiente e in grado di assolvere tutte le sue funzioni, comprese quelle di sicurezza. L'attivazione di un apparecchio di controllo richiede l'impiego di una carta dell'officina e l'immissione del relativo codice di identificazione personale» (lettera a);

 

la calibratura come «l'aggiornamento o la conferma dei parametri del veicolo da conservare nei dati memorizzati. Tali parametri comprendono l'identificazione del veicolo (VIN, VRN e Stato membro di immatricolazione) e le caratteristiche del veicolo [w, k, l, dimensioni dei pneumatici, regolazione del limitatore di velocità (se applicabile), ora corrente (UTC), valore corrente dell'odometro]. Qualsiasi aggiornamento o conferma esclusivamente dell'ora UTC sono considerati regolazione dell'ora e non calibratura, purché ciò non sia in contrasto con il requisito 256. La calibratura di un apparecchio di controllo richiede l'impiego di una carta dell'officina» (lettera f).

 

>LEGGI L'ARTICOLO

 

 

da il Centauro n. 174

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì, 18 Aprile 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK