Domenica 31 Maggio 2020
area riservata
ASAPS.it su
Comunicati stampa 13/04/2014

E’ ALLARME GITE SCOLASTICHE
SCONFORTANTI I RISULTATI DEI CONTROLLI DELLA POLIZIA STRADALE: PULLMAN NON ASSICURATI, NON REVISIONATI, AUTISTI A VOLTE EBBRI E CON SFORAMENTI DELLE ORE DI GUIDA
I trucchi più frequenti e i consigli dell'ASAPS

Foto dalla Rete

La crisi, lo sappiamo, ha ridotto e non di poco il numero delle gite scolastiche. Ma anche fra quelle organizzate emerge l'ombra lunga della crisi economica. Infatti sono sempre più frequenti gli interventi della Polizia Stradale su pullman che trasportano alunni in gite scolastiche o comunque turistici, che risultano scoperti da assicurazione RCA, oppure non sono in regola con la revisione, o i conducenti hanno superato le ore di guida.
Per non parlare dei casi di mezzi che circolano con targhe non proprie o addirittura con conducenti ebbri.
Nelle ultime due settimane, secondo l'Osservatorio ASAPS, la Polizia Stradale ha "stoppato" i viaggi di 5 pullman turistici, di cui 3 proprio nei giorni scorsi sulla  riviera romagnola dove la Polstrada di Rimini ha accertato la mancanza di copertura assicurativa su tre pullman con a bordo scolaresche e addirittura in un caso il mezzo viaggiava con targhe contraffatte.
Un altro veicolo carico di alunni è stato fermato dalla stradale di Bergamo il 29 marzo scorso perché senza assicurazione e senza revisione.
Il 9 aprile è stata poi la Polizia Stradale di Pistoia a bloccare un pullman con a bordo gli alunni in gita scolastica in quanto il conducente risultava addirittura ebbro alla guida.
La situazione appare veramente allarmante. La crisi delle imprese di trasporto probabilmente sta abbassando i parametri della sicurezza con il superamento delle ore di guida, con il salto delle ore di riposo previste, col “tarocca mento” dei cronotachigrafi, con revisioni false e addirittura come abbiamo visto, con la mancanza della copertura assicurativa.

I trucchi più frequenti
Fra i trucchi più frequenti adottati da alcune imprese anche: il “ringiovanimento” del mezzo  con 20 anni di vita demolito solo sulla carta e reimmatricolato per rientrare nelle gare dei comuni che prevedono mezzi con al massimo 10 anni di vita.
Autista pensionato o riciclato.
Autista in pensione da una ditta (solitamente pubblica) che in nero o con contratto capestro, si mette alla guida. In questo caso i controlli sanitari previsti dal contratto collettivo di lavoro vengono meno.
Trucco del cambio le ruote: Si monta un tipo di pneumatico tra quelli previsti sulla carta di circolazione  e si fa attestare che il cronotachigrafo è piombato su quella misura di pneumatico. Poi si cambia il treno di gomme con un altro e la velocità registrata dal crono è diversa! In pratica il pullman fa i 120 e registra i 100 km/h
Trucco dell'autista appena rientrato da un viaggio che risulta in ferie il giorno prima. In questi casi in certe zone la gita del giorno prima non viene fatturata. 
Si aggiungono poi i seriali sistemi di taroccamento del cronotachigrafo e anche di falsificazione dell'assicurazione.
 
I consigli dell'ASAPS per un viaggio più sicuro.
 
    • Affidarsi sempre a ditte serie e conosciute.
    • Un prezzo molto più basso delle tariffe normali può essere indice di scarsa professionalità e di basso livello di affidamento;
    • L’organizzatore pretenda che per i viaggi lunghi il conducente (o i conducenti) abbia riposato il numero di ore previsto. Soprattutto pretenda che per i viaggi che iniziano all’alba, il conducente non sia tornato la sera prima, o addirittura la notte stessa da un precedente viaggio.
    • Verificare che il veicolo sia stato sottoposto alla prevista revisione.
    • Verificare che sia adeguatamente munito di pneumatici regolari nel battistrada.
    • Verificare che per i viaggi in periodo invernale e quelli destinati a raggiungere località di montagna, il mezzo sia munito di catene o pneumatici da neve.
    • Pretendere nel modo più assoluto che il conducente non beva alcolici durante il periodo del viaggio e nelle soste durante la consumazione dei pasti. Qualora risulti che ha bevuto rifiutarsi assolutamente di riprendere l’itinerario.
    • Accertare che il conducente non superi le ore previste di guida. Normalmente 9 al giorno con periodi che non superino le 4 ore e mezza.
Il capo del gruppo e gli organizzatori si facciano indicare sempre il numero telefonico dell’impresa con la quale il viaggio è stato organizzato e possibilmente il numero di cellulare di uno dei responsabili, per segnalare qualsiasi anomalia anche durante il viaggio.
 
L’ASAPS sostiene la necessità che i conducenti pretendano l’uso delle cinture di sicurezza per i passeggeri (e le utilizzino loro stessi) nei pullman turistici e quelli di linea nelle aree extraurbane che ne sono dotati, con obbligo di utilizzo, così come indicato dalla normativa vigente. Utile sarebbe anche l’adozione di una sorta di scatola nera che registri il tracciato di tutte le modalità del viaggio e le anomalie del veicolo, in modo ancora più completo rispetto al cronotachigrafo digitale. A parere dell’ASAPS inoltre deve essere poi incrementato il sistema dei controlli dei tempi di guida e di riposo dei conducenti sia con più frequenti verifiche in itinere che con controlli sistematici nella sede dell’impresa. Infine va sancita la totale responsabilità dell’impresa per ogni carenza tecnica del veicolo e per ogni violazione dei tempi di guida e riposo del conducente. Deve poi essere rivisto il sistema del prelievo dei punti in caso di violazioni che, se reiterate, devono portare al ritiro (e la revoca per i recidivi) oltre che della patente per il conducente, della licenza di esercizio alla stessa impresa.
L'ASAPS lancia un appello alle autorità preposte ai controlli perché intensifichino le verifiche e alle autorità scolastiche affinché richiedano sempre il controllo preliminare dei pullman in partenza per le gite scolastiche.
Difendiamo le imprese oneste e in regola.

 

 

Forlì, lì 12 aprile 2014

 

 

 

Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 

 

>UNA CHECK LIST ANALITICA PER GLI AUTOBUS, MESSA A PUNTO PER I CONTROLLI DI POLIZIA
a cura di Roy Pietrucci
Ufficio studi ASAPS

 

>ALZATE IL COPERCHIO!! ROBE DA GABANELLI !!
INCIDENTI E CONTROLLI AI PULLMAN. L'APPELLO DELL'ASAPS

 

>Scheda
IL CONTROLLO DEGLI AUTOBUS
Conducente e veicolo
Ufficio Studi ASAPS

 

 

 

 

Domenica, 13 Aprile 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK