Venerdì 14 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 27/02/2014

Napoli, poliziotto in coma dopo incidente. Un concerto per raccogliere fondi

NAPOLI. Cantanti, musicisti, campioni dello sport insieme al Palapartenope di Napoli, il 5 e 6 marzo, per il concerto 'Tutto ha un senso. Lo spettacolo è nato per raccogliere fondi per aiutare Fabio Graziano, poliziotto 32enne del commissariato San Ferdinando, in coma in seguito a un incidente stradale e per sensibilizzare le istituzioni locali e nazionali sulla necessità di realizzare in Campania e, più in generale in Italia, centri per il risveglio.

 

Fabio, infatti, è ad oggi ricoverato in un centro specializzato a Innsbruck dove la permanenza ha un costo di 250mila euro. Il concerto, patrocinato dalla Polizia di Stato che in questi mesi ha fornito l'assistenza possibile e che, anche attraverso i suoi vertici, ha seguito la vicenda, mira a raccogliere i 100mila euro ancora necessari per garantire a Fabio il proseguimento delle cure e dei trattamenti.

 

Filo conduttore dello spettacolo è la canzone 'Tutto ha un senso' scritta da Elia Lombardo, collega di Fabio, e musicata da Felice Romano. Sul palco saliranno, inoltre, a titolo gratuito, tra gli altri, Nino Buonocore, Barbara De Rossi, Peppino Di Capri, Gianni Donzelli, Enzo Gragnaniello, Mariella Nava, Massimiliano Rosolino, Patrizio Oliva, Pino Maddaloni.

 

«In Italia - ha detto Paola, compagna di Fabio e anima dell'iniziativa - i malati come Fabio sono carne morta. Fabio vuole e deve maledettamente tornare alla vita, chiedo a tutti di aiutarmi». Il testo della canzone 'portante' intitolata 'Tutto ha un senso' da cui prende nome lo spettacolo - come spiegato da Lombardo - «è nato dalla forza, dalle parole con cui Paola ha chiesto aiuto, parole bellissime che ho sentito il dovere di raccogliere, di non sprecare». Da qui è scattata una grande gara di solidarietà a partire dal personale dell'amministrazione della Polizia di Stato. «Questa storia - ha affermato il musicista Romano - avrà un senso quando riavremo il sorriso di Fabio e, allo stesso tempo, questa iniziativa si propone di andare oltre e sensibilizzare sulla necessità di realizzare in Italia un centro specializzato che, almeno, dia a tutti quelli come Fabio e ai loro cari, la speranza di ottenere un fiato in più».

 

da ilmattino.it

 


 

Fabio, è ad oggi ricoverato in un centro specializzato a Innsbruck dove la permanenza ha un costo di 250mila euro. Forza Fabio!! (ASAPS)

 

 

 

 

 

Giovedì, 27 Febbraio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK