Domenica 19 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Velocità – Limiti fissi – Apparecchi rilevatori – Autovelox – Caratteristiche – determinazione dell’illecito in tempo successivo – Necessità dello sviluppo di un fotogramma – Esclusione – Contestazione immediata della violazione – Impossibilità.

(Cass. Civ., Sez. I, 10 dicembre 2004, n. 23132)

In tema di contestazione delle infrazioni al codice della strada, l’art. 384 del regolamento di esecuzione (D.P.R. n. 495 del 1992), nel tipizzare (alla lett. e) l’ipotesi di impossibilità della contestazione immediata costituita dall’essere l’accertamento avvenuto «per mezzo di appositi apparecchi di rilevamento che consentono la determinazione dell’illecito in tempo successivo, ovvero dopo che il veicolo oggetto del rilievo sia già a distanza dal posto di accertamento», non prevede che tale ipotesi si verifichi solo ove l’apparecchiatura utilizzata richieda lo sviluppo di un fotogramma.

 

 

 

Venerdì, 10 Dicembre 2004
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK