Martedì 20 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Tir va contromano sulla E45 per circa 9 chilometri: agente della Stradale interviene evita la tragedia
Nel camion il collega dormiva, lui ha percorso addirittura un tunnel sempre nella direzione opposta

Arezzo, 31 gennaio 2014 - Autoarticolato contromano sulla E45, la scorsa notte, per un tratto di nove chilometri, nella zona di Pieve Santo Stefano: la fortuita presenza di un agente della polizia stradale di Citta' di Castello, che, libero dal servizio, stava percorrendo quel tratto di strada alla guida della propria auto e il tempestivo intervento dei suoi colleghi hanno permesso di evitare gravi conseguenze.

 

Al conducente del mezzo pesante e' stata revocata la patente, oltre al fermo amministrativo del veicolo per tre mesi. Secondo quanto riferito dalla polstrada di Citta' di Castello (che monitora quel tratto di strada), al termine di uno scambio di carreggiata per lavori in corso (la corrente di traffico si svolgeva sulla carreggiata Sud, chiusa la Nord) l'autoarticolato, proveniente da Cesena e diretto verso Sud, condotto da un campano di 50 anni, invece di proseguire nella propria corsia di marcia, al termine della deviazione ha imboccato la carreggiata Nord,  procedendo sulla corsia di sorpasso in senso contrario ed oltrepassando anche una galleria.

 

L'agente della stradale, che con la sua auto privata stava sopraggiungendo, ha tentato di attirare l'attenzione del conducente per farlo fermare, ma senza riuscirci. Si e' quindi messo in contatto telefonico con la centrale operativa. Grazie alle sue indicazioni, la pattuglia intervenuta sul posto e' riuscita a fermare l'autoarticolato
(che stava nel frattempo incrociando altri veicoli) all'altezza dell'area di servizio di Pieve S. Stefano.

 

Dai successivi accertamenti e' emerso che il conducente non era alterato dall'alcol. Lo stesso non ha saputo tuttavia fornire spiegazioni sull'errore di manovra. Il secondo autista, che stava riposando nella cuccetta del camion, venuto a conoscenza dell'accaduto ha ringraziato la stradale per il tempestivo intervento.

 

da lanazione.it

 



Quando l'agente è al posto giusto al momento giusto. Bravi! (ASAPS)

 

 

 

 



Lunedì, 03 Febbraio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK