Giovedì 07 Luglio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/01/2014

Il questore diventa speaker radiofonico per combattere l’abuso di alcol
Succede a Firenze, dove Raffaele Micillo si è impegnato in prima persona con la registrazione di alcuni spot che invitano i giovani a non bere prima di mettersi alla guida

Il Questore Raffaele Micillo

Il Questore diventa speaker radiofonico per combattere l’abuso di alcol. Succede a Firenze, dove Raffaele Micillo si è impegnato in prima persona con la registrazione di “Pensa prima di bere”, la campagna di sensibilizzazione antialcol con alcuni spot che invitano i giovani a non bere prima di mettersi alla guida.

Gli spot, che vedono il Questore rivolgersi in modo informale ai giovani ricordando loro che se si guida non bisogna bere, saranno mandati in onda su Radio Firenze (fm 95.4), con un incremento della frequenza proprio nel fine settimana. “La guida in stato di ebbrezza - spiega il Questore Micillo - provoca ogni anno migliaia di incidenti stradali con vittime soprattutto tra i nostri giovani: basta pochissimo alcool per avere colpi di sonno, riflessi lenti e vista annebbiata. Ma con una piccola dose di responsabilità, ci si può divertire senza rischiare inutilmente, garantendo non solo la nostra sicurezza, ma anche quella dei nostri amici e delle nostre famiglie. La Polizia di Stato vigila da sempre sulle strade per garantire proprio la libertà dei giovani e di ogni altra persona”.

“La nostra emittente, nata soltanto due anni fa, si è sempre dimostrata sensibile a questo problema - spiega Lorenzo Galli Torrini, ideatore della campagna per Radio Firenze - abbiamo voluto promuovere una nuova iniziativa che veda il coinvolgimento delle stesse forze dell’ordine, rappresentate dal Questore Micillo che ringraziamo, perché crediamo che in questo modo possiamo raggiungere i giovani in maniera diretta ed efficace.”

 

da winenews.it

 

 

 

 

Venerdì, 31 Gennaio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK