Giovedì 17 Ottobre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Report ASAPS incidenti mortali italiani all’estero anno 2013 - 2014
33 italiani morti fuori dalla Patria: vittime della strada che non entrano nelle statistiche italiane degli incidenti stradali ma che rimangono in evidenza nei report ASAPS

Nel 2014 a fine agosto sono 19 gli italiani morti all'estero in 12 incidenti, 7 dei quali per motivi turistici e 5 per motivi di lavoro. 8 incidenti sono avvenuti in Europa, 2 in Africa, 1 in America Latina, 1 in Australia. (ASAPS)

L'incidente di Venice Beach in cui perse la vita Alice Gruppioni - foto dalla rete

(ASAPS) Potremmo chiamarle i “desaparecidos della strada” le 33 vittime dei vari incidenti stradali accaduti fuori dalla nostra terra.
Spariscono infatti dalle statistiche italiane ma entrano, purtroppo, nei report attenti predisposti da ASAPS che riescono a monitorare con precisione qualsiasi movimento avvenga sull’asfalto ed elaborare tutte le notizie in possesso riguardanti la mobilità.

 

I numeri del Report 2013 sugli incidenti mortali accaduti ad italiani all’estero vedono, a fronte di un totale di 31 incidenti, la considerevole cifra di 33 connazionali deceduti e 5  feriti negli stessi incidenti mortali. Nel 2012 le vittime italiane oltre confine erano stati 35.
Una lettura disattenta dei dati potrebbe insinuare la convinzione che questi incidenti siano capitati a persone che si trovavano a transitare su quelle strade in periodi di ferie e vacanze e invece, a fronte di 9 incidenti per viaggio di vacanza, ben 22 incidenti sono capitati a coloro i quali erano in viaggio di lavoro.

 

Gli incidenti sono avvenuti 12 volte in automobile, 14 in moto, 1 in bicicletta e 4 volte nella condizione di pedone.
I luoghi che hanno visto i nostri connazionali rimanere vittime della strada fanno parte dell’Europa (16), del Nord America (3) dell’Asia (2), dell’America Latina (5) dell’Africa (4) e dell’Oceania (1).
Una considerazione a margine può essere che la sicurezza stradale non conosce confini e che è necessario perseguirla con tutti i mezzi.
Dare evidenza di queste vittime che escono dalle statistiche italiane è un dovere sia per lo Stato che per quanti si battono per una mobilità sicura. (ASAPS)

 

REPORT INCIDENTI MORTALI ITALIANI ALL’ESTERO 2013

 


TOTALE

31

MORTI

33

FERITI

5

VIAGGIO DI VACANZA

9

VIAGGIO DI LAVORO

22

AUTOCARRO / PULLMAN

0

VEICOLI MILITARI

0

AUTO

12

CICLO-MOTO

14

BICI

1

PEDONE

4

EUROPA

16

NORD AMERICA

3

ASIA

2

AMERICA LATINA

5

AFRICA

4

OCEANIA

1

 

 


 

Un dato poco conosciuto raccolto dall’ASAPS in un suo speciale Osservatorio

 

 

 

 

Lunedì, 01 Settembre 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK