Giovedì 22 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su
NEWS CONTROMANO 17/01/2014

Contromano. In due giorni  5 episodi con 2 morti e 2 feriti gravi
Un inizio d’anno poco confortante nei numeri e nelle modalità di questa casistica di comportamenti su cui riflettere attentamente

L’Osservatorio ASAPS dei Contromano ha rilevato ben 309 eventi nel 2013 con 21 morti e 164 feriti
Ubriachezza, stranieri e l’età avanzata, le caratteristiche più frequenti

L'incidente avvenuto sulla A1 a Firenze Nord - Foto dalla rete

 

 

(ASAPS) Nelle settimana di metà gennaio, in due giorni, si sono verificati ben 5 casi di guida contromano in strade e autostrade, con conseguenze gravi per due persone decedute e altre due gravemente ferite.
In questi episodi, poi, si sono racchiuse parecchie delle casistiche tipiche delle cause principali di questi fenomeni troppo frequenti e troppo pericolosi per non essere attentamente monitorate così come fa l’osservatorio il Centauro - ASAPS.

 

Andando per ordine e iniziando con la veloce cronaca di quanto successo vediamo che nella giornata del 15 gennaio a Catanzaro un uomo di 80 anni è morto poco dopo il ricovero all’ospedale a causa delle ferite riportate in un incidente stradale. Alla guida di una Smart l’anziano guidatore ha imboccato contromano una delle principali strade d’accesso a Catanzaro e si è scontrato frontalmente con un furgone che procedeva nel regolare senso di marcia. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e l’ambulanza del 118, che ha trasportato l’uomo al nosocomio, nessuna conseguenza invece per le due persone che viaggiavano a bordo del furgone.
Il secondo episodio, accaduto sempre nella terza settimana del mese di gennaio, si è verificato a Chieti sulla provinciale 223.

 

Secondo una prima ricostruzione da parte della Polizia Stradale di Vasto intervenuta subito dopo il sinistro, nelle prime ore della sera un'auto proveniente da Chieti ha imboccato contromano la strada che collega il Fondo Valle al casello autostradale di Dragonara impattando con un'utilitaria che sopraggiungeva dal lato opposto e nel corretto senso di marcia.
Nell'impatto i due conducenti, un uomo e una donna, sono rimasti feriti e trasportati all'ospedale di Chieti.

 

Il terzo episodio è avvenuto in Toscana sulla A1 a Firenze Nord. Una cittadina moldava di 42 anni che lavorava come badante in un paese in provincia di Firenze, al volante di una Fiat Punto ha preso contromano lo svincolo Autostradale scontrandosi frontalmente con un pullman. La donna è morta sul colpo, il pullman a sua volta è stato tamponato violentemente da un altro Bus.
Un autista e alcuni dei passeggeri sono rimasti feriti nello scontro riportando contusioni ma nessuno è in condizioni gravi.
A Salerno il quarto episodio di contromano che ha visto come attore principale un 38enne di Agropoli, risultato positivo all’alcoltest.

 

Nella notte tra il 15 e il 16 gennaio ha imboccato contromano la Salerno-Reggio Calabria e ha percorso l’arteria per 15 chilometri prima di andare a schiantarsi contro un autobus tedesco.
E’ risultato essere ubriaco con un tasso alcolemico sette volte superiore al valore consentito e avrebbe fatto anche uso  di sostanze stupefacenti.
Assieme al guidatore, che guidava sprovvisto di patente revocata nei mesi scorsi e addirittura privo della copertura assicurativa, un amico polacco di 37 anni, anch'egli risultato positivo al test dell'alcol.
Per fortuna nessuna ferita di rilievo per gli occupanti della vettura e solo spavento per l’autista e gli occupanti dell’autobus che sono stati soccorsi grazie all’intervento della Polstrada di Sala Consilina e dei Vigili del Fuoco che hanno provveduto a rimuovere i mezzi.

 

Ultimo episodio in terra di Romagna, precisamente a Ravenna, dove un 40enne ferrarese  ubriaco è scappato in contromano all'alt e ha  ferito due agenti della Municipale che lo hanno bloccato dopo un inseguimento.
Gli agenti della Vigilanza di Quartiere - Ufficio Emergenza e Sicurezza Stradale - durante un posto di controllo nella notte del 15 gennaio hanno intimato l’alt ad un’autovettura Alfa Romeo, il cui conducente però, anziché fermarsi, ha prima accostato poi ha invertito la marcia percorrendo la via contromano e tentando la fuga. Imboccata una strada chiusa l’automobilista ha poi cercato di allontanarsi a piedi. Gli agenti lo hanno inseguito e, dopo una breve colluttazione nella quale hanno riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni. lo hanno bloccato.
L’uomo mostrava i tipici sintomi da alterazione alcolica confutati dalla successiva prova dell’etilometro: tasso superiore di quattro volte il limite massimo.

 

Una settimana intensa per episodi e per casistiche. Il fenomeno però non sfugge all’attenzione di quanti si occupano di sicurezza stradale come l’ASAPS che, attraverso l’Osservatorio ”Contromano” ha rilevato per il 2013 ben 309 episodi che hanno portato al decesso di 21 persone e al ferimento di altre 164.
Dicevamo la casistica di questa settimana di metà gennaio che è stata varia negli “interpreti” degli episodi. Anziani, cittadini stranieri e ubriachi sono le condizioni che anche nel report 2013 hanno primeggiato in quanto a percentuali.

 

Gli episodi di contromano che hanno visto stati di ebbrezza o presenza di droga sono stati 63 (20,4%) quelli che hanno anno avuto come protagonisti gli anziani alla guida 44 (14,2%) e quelli causati da cittadini stranieri 56 (18,1%).
La spiegazione di questi numeri forse sta nella grande attenzione e prontezza di riflessi necessari per guidare in  sicurezza su strade che sono diventate caotiche e terra della fretta.
L’incertezza di una persona anziana che, seppur dinamica e attiva nella vita quotidiana, può mostrare difficoltà  alla guida in determinate condizioni, lo straniero che interpreta male segnaletiche e messaggi e la persona in stato di ebbrezza che guida annebbiata dai fumi dell’alcool o della droga, sono le cause principali, come visto anche dai numeri dell’Osservatorio ASAPS purtroppo confermati dagli episodi di questa settimana di gennaio, di morti e incidenti gravi su cui ogni persona che utilizza un mezzo per spostarsi dovrebbe riflettere per prendere le giuste contromisure di attenzione e rispetto delle regole. (ASAPS)

 

> Calabria: Auto contromano, 80enne muore a causa dello scontro

 

> Firenze Nord: incidente mortale sull'A1, prende lo svincolo contromano e si scontra con un pullman
Il tratto interessato, in uscita per chi proveniva da Bologna e in entrata verso Roma, è stato chiuso


> Ubriaco alla guida, percorre 15 km contromano in autostrada e e si schianta contro un bus di turisti tedeschi

 

> Frontale sulla provinciale 223: un'auto imbocca la strada contromano
Un uomo e una donna gravemente feriti. Un'auto proveniente da Chieti ha imboccato contromano la strada che collega il Fondo Valle al casello autostradale di Dragonara. Inevitabile l'impatto


> Sulla tangenziale contromano
non se ne era accorto



> Osservatorio il Centauro – ASAPS sui contromano anno 2012
298 gli episodi che hanno causato 24 morti  e 186 feriti
Il 62% su autostrade e superstrade
Consistente calo delle vittime, in leggera crescita i feriti rispetto al 2011
Protagonisti: 22,5% ubriachi,  26% stranieri, 16% anziani

 

 


 

Una serie di  drammatici contromano sulle autostrade e statali. (ASAPS)

 

 

 

 

 

Venerdì, 17 Gennaio 2014
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK