Domenica 08 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Leggi Ordinarie 24/12/2013

Legge di stabilità 2014: il testo definitivamente approvato

Disegno di legge approvato dal Senato 23.12.2013

Con 167 voti a favore, 110 contrari e nessun astenuto, l'assemblea del Senato ha approvato la fiducia e dato il via libera definitiva alla legge di stabilita'.

 

Il provvedimento ora e' legge.

 

Il 20 dicembre la Camera aveva approvato il disegno di legge di Stabilità (ddl n. 1120-B), sul quale il Governo aveva posto la questione di fiducia.

 

Le modifiche più significative apportate alla Legge di Stabilità dal maxiemendamento concernono la tassazione sulla casa e sul lavoro.

 

Stanziati 700 milioni di euro complessivi per l'intervento sugli immobili:

  • solo per il periodo d'imposta 2013, la deducibilità da Ires e Irpef dell'Imu versata dalle imprese sugli immobili strumentali sale dal 20% al 30%.
  • si chiamerà Iuc (imposta unica comunale) la nuova tassa immobiliare, composta da: Imu, che sarà pagata dal proprietario, con esclusione delle prime abitazioni non di lusso; Tasi, tributo sui servizi indivisibili dei comuni, che sarà pagata dal proprietaio e dall'inquilino; Tari, la tassa sui rifiuti, che sarà pagata dal proprietario o dall'inquilino.
    Altra importante novità riguarda il taglio al cuneo fiscale per i lavoratori-dipendenti che si muove in duplice direzione: i tagli saranno divisi in pari misura tra lavoratori (e pensionati) e imprese (compresi i professionisti e aziende con contabilità semplificata).

 

Il maxiemendamento allla Legge di Stabilità ha introdotto, altresì, la possibilità di pagare le cartelle esattoriali emesse da Equitalia fino al 31ottobre 2013 senza interessi, con l'obiettivo di alleggerire il contenzioso tributario attivo e di reperire risorse; i debitori avranno tempo fino al 28 febbraio 2014 per avvalersi di tale facoltà.

Sono inoltre previsti, tra gli altri, i seguenti punti qualificanti:

• Affitti - stopo all'uso del contante per pagare gli affitti;
• Banche e assicurazioni 
- la deducibilità delle perdite sui crediti passa da 18 a 5 anni; e ancora la rivalutazione delle quote del capitale di Banca Italia  detenute dai partecipanti sarà sottoposta ad un'imposta sostitutiva del 12 per cento;
• Bonus Bebè
- stanziati circa 22 milioni per in nuovi nati/ adottati nel 2014;
• Ecobonus
- Resta la proroga al 2014 degli sgravi fiscali Irpef previsti per ristrutturazioni edilizie (50%) ed efficientamento energetico (65%).
• Infrastrutture
- Stanziamento risorse per Anas, fondo di garanzia per la prima casa e terza corsia della Venezia-Trieste.
• Imposta Unica Municipale (IUC)
- il nuovo tributo è la sintesi della ''vecchia'' IMU e delle nuove Tasi e Tari
• Prodotti finanziari
- L'imposta di bollo sulle comunicazioni ai clienti aumenta al 2 per mille dal 2014.
• Pubblico Impiego
- Blocco della contrattazione per tutto il 2014 e stop al turn-over fino al 2018.
• Web Tax
- obbligo di partita IVA per spazi pubblicitari e diritto d'autore sul web

 

Per approfodimenti leggi la TABELLA DELLE NOVITA'.

 

 

> DISEGNO DI LEGGE - Legge di stabilità 2014 - LEGGI IL TESTO INTEGRALE

 

 

da Altalex

 

 

 

 

Martedì, 24 Dicembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK