Domenica 20 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Editoriali 19/12/2013

Le scuse e un doveroso grazie a un Poliziotto vero,
sempre in prima linea
Assolto Vittorio Pisani. Una bella notizia di Natale.
Pessima per i camorristi

Commenta nel blog

Foto dalla rete

> Commenta nel blog

 

(ASAPS) Dopo due anni di accuse rivelatisi infondate, dopo essere stato messo all'indice, per lei dr. Pisani, Poliziotto con la maiuscola, sarà finalmente un Bel Natale, ma quanto danno è stato fatto alla sua dignità, alla sua immagine, alla sua carriera, alla sua famiglia, alla sua Polizia?
E' duro essere considerato un poliziotto Duro, di poche mediazioni, che nella colonna sonora della  sua vita ha fatto sempre  prevalere  il suono semplice e rassicurante (per gli onesti) di quel "Clic" che fanno le manette quando si stringono ai polsi dei criminali. Poi è arrivato il fango, tanto fango e una magistratura che qualche volta si sbaglia. Ma anche quando sbaglia però non paga mai conti per i propri errori.

 

Prima di muoversi nei confronti un uomo dello Stato come Lei dottor Pisani bisognava pesare bene, molto bene gli elementi valutativi.
Le rimane la solidarietà dei suoi agenti, quelli che hanno diviso con Lei giornate e notti di indagini, quelli che hanno messo le firme sotto le più importanti catture di mafiosi e camorristi degli ultimi anni. Le rimane anche la solidarietà della gente perbene.
Non pochi  le dovranno ora delle scuse, tanti le devono invece dire grazie. Cominciamo noi, ora.
Grazie dr. Pisani per quello che ha rappresentato e per il suo dignitoso silenzio mentre era sotto il tiro del fuoco amico. Spesso il peggiore.
Buon Natale Vittorio Pisani Poliziotto.
 
 
Giordano Biserni
Presidente ASAPS

 

>Napoli, assolto ex capo squadra mobile Vittorio Pisani a processo per riciclaggio

adnkronos.com

 

> Crolla dopo due anni di fango l'accusa al super poliziotto
Il pm che ha creduto al pentito ora dice che è inattendibile. Nel frattempo Vittorio Pisani,
che aveva catturato il boss dei casalesi, è stato emarginato

ilgiornale.it

Giovedì, 19 Dicembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK