Giovedì 21 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Altre statistiche 02/12/2013

Latina, tragedia al 'Sic Day', morto Romboni in un incidente
LA PISTA RIMANE COMUNQUE IL POSTO PIU' SICURO PER I MOTOCICLISTI.
600 CADUTE L'ANNO, FRA PROVE E GARE, UNA DECINA DI VITTIME NEGLI ULTIMI 15 ANNI
SULLA STRADA OLTRE 13.000 MOTOCICLISTI  MORTI IN 10 ANNI. 944 NEL 2012

 

(ASAPS) La pista rimane comunque il posto più sicuro del mondo per un motociclista. I motivi sono intuibili: pur con velocità medie di quasi 200 km/h e punte da 300 km/h, ci corrono i migliori piloti, bardati con le migliori protezioni, le vie di fuga non hanno piante e manufatti, ma sono fatte di decine di metri di sabbia. I soccorsi arrivano in 20 secondi e non in 20 -30 minuti. Ma soprattutto in pista c’è un fattore di valore assoluto per la sicurezza: le regole.
In pista chi brucia il rosso alla partenza è fuori, chi entra ai box superando il limite previsto trova gli autovelox dei giudici di gara, non quelli della polizia, e sono almeno 10 secondi di stop. Quando il commissario di gara  sventola la bandiera gialla non si può sorpassare, quando sventola quella blu ci si deve far sorpassare e non ci sono storie, né ricorsi ai Giudici di Pace.

 

Sulla strada il discorso complessivo per i motociclisti è completamente diverso. Intanto a differenza della pista può capitare che ti venga incontro qualcuno anche dalla parte opposta. Le strade sono spesso trappole piene di buche e con micidiali guard rail per i motociclisti che causano anche record di amputazioni, le regole sono poco frequentate (non solo dai motociclisti), la distrazione è la consuetudine, la potenza e la velocità delle moto è più proporzionata ai portafogli che alle reali capacità dei conducenti e risultati sono sotto gli occhi di tutti.
In pista si contano circa 600 cadute l'anno fra gare e prove, cadute ad una velocità di almeno 150 km all'ora, negli ultimi 15 anni si sono contate una decina di vittime. Sulla strada in 10 anni oltre 13.000 motociclisti e ciclomotoristi morti. 944 nel 2012 con 65.025 feriti. (ASAPS)

 

 

>Muore il pilota Romboni: lo schianto nella gara per Simoncelli
Incidente sul circuito del Sagittario nel giorno del ricordo di Simoncelli. Aperta un'inchiesta, sequestrate le moto

da ilmessaggero.it

 

 

 

 

 

Lunedì, 02 Dicembre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK