Sabato 08 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/08/2005

PATRICA E PONTECORVO - Tre rapine, caccia alla “banda dei tir" Di notte finti poliziotti fermano i camion e derubano camionisti, solo stranieri

Da “Il Messaggero"  

Tre rapine, caccia alla “banda dei tir"
Di notte finti poliziotti fermano i camion e derubano camionisti, solo stranieri
di EMILIANO PAPILLO
 

PATRICA E PONTECORVO - E’ allarme tra i camionisti che quotidianamente si trovano a percorrere la via Morolense lungo il tratto che da Ferentino arriva fino a Patrica. La "banda dei tir" è infatti tornata a colpire con due rapine ad autotreni in meno di 48 ore. Stessa tecnica: in tre si fingono poliziotti, bloccano il mezzo con targa straniera in orari notturni lungo l’arteria di collegamento e rapinano il conducente. In due colpi oltre 2000 euro di bottino. La banda composta da tre persone, vestite in modo elegante, agisce a volto scoperto e disarmata. Mostra un tesserino falso della polizia, blocca i conducenti dei tir e li rapina. Il primo caso è avvenuto giovedì sera a Ferentino, l’ultimo sabato in territorio di Patrica. Vittime nel primo caso un camionista svizzero, nel secondo un rumeno. I due camionisti avrebbero però riconosciuto la macchina con la quale i malviventi sono fuggiti, una Lancia K di colore azzurro, prendendo anche qualche numero di targa. I carabinieri di Supino, guidati dal maresciallo Celetta stanno svolgendo le indagini insieme alla polizia per risalire ai rapinatori. "Crediamo ci sia un legame tra le due rapine. C’è ne è stata un’altra sabato sera a Pontecorvo. La banda formata da tre persone agisce sempre allo stesso modo. Fingendosi poliziotti in borghese e mostrando un tesserino, fermano i conducenti dei tir facendosi consegnare i documenti e rubando i soldi. Finora hanno colpito tir con targa straniera. Agiscono disarmati e vestiti in modo elegante" spiega il maresciallo Celetta che continua: "Secondo il racconto dei camionisti, i tre componenti della banda parlano con accento campano, ma non mi sento di escludere la pista locale. Stiamo verificando anche se la rapina di Patrica e quella di Pontecorvo hanno qualcosa in comune".
Intanto sull’A1 ieri la polizia stradale è stata costretta a bloccare il traffico e sparare contro un’auto rubata: il ladro non voleva fermarsi nonostante il lungo inseguimento. Alla fine è finito in manette.


 

 

 

 

 

Mercoledì, 31 Agosto 2005
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK