Domenica 08 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Lavori sulle strade
PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE!

di Giovanni Fontana*

DISCIPLINA
Come risaputo, l’art. 21, comma 2 del Nuovo Codice della Strada, stabilisce che chiunque esegue lavori o deposita materiali sulle aree destinate alla circolazione o alla sosta di veicoli e di pedoni, deve adottare gli accorgimenti necessari per la sicurezza e la fluidità della circolazione e mantenerli in perfetta efficienza sia di giorno che di notte e deve provvedere a rendere visibile, sia di giorno che di notte, il personale addetto ai lavori esposto al traffico dei veicoli. A tal fine, i segnali devono essere scelti ed installati in maniera appropriata alle situazioni di fatto ed alle circostanze specifiche, secondo quanto rappresentato negli schemi segnaletici, differenziati per categoria di strada, fissati con il disciplinare tecnico approvato con decreto del Ministro dei lavori pubblici. Più specificatamente, l’art. 37 del Regolamento di esecuzione del suddetto codice, reca le disposizioni speciali relative a coloro che operano in prossimità della delimitazione di un cantiere o che comunque sono esposti al traffico dei veicoli, nello svolgimento della loro attività lavorativa.


> Leggi l'articolo

 

da il Centauro n. 169

 


 

Martedì, 22 Ottobre 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK