Mercoledì 24 Febbraio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Patente - Revoca e sospensione – Sospensione  - Sospensione ex art. 223, secondo comma, c.s. - Termine per l'emissione del provvedimento - Decadenza - Esclusione - Prescrizione quinquennale – Sussistenza.

(Cass. Civ., Sez. I, 28 aprile 2006, n. 9863)

Il provvedimento di sospensione della patente di guida, emesso dal Prefetto ai sensi dell'art. 223, secondo comma, codice della strada, non è soggetto ad alcun termine di decadenza, atteso che la norma citata, a differenza della diversa ipotesi di sospensione disciplinata dal precedente art. 218, non fissa alcun termine al riguardo, ma soltanto all'ordinario termine di prescrizione quinquennale. (Enunciando il principio di cui in massima, la S. C. ha escluso che vi sia in materia un termine decadenziale di venticinque giorni, dato dalla somma del termine di dieci giorni, previsto dal primo comma del citato art. 223, per la trasmissione degli atti al Prefetto e di quello, di cui al secondo comma della medesima disposizione, di quindici giorni concesso al Dipartimento per i trasporti terrestri, già MCTC, per il parere).

Venerdì, 28 Aprile 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK