Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Guida in stato di ebbrezza - Accertamento - Prelie­vo ematico

(Cass. Pen. sez. IV, 14 giugno 2006, n. 20236)

Per accertare la responsabilità del reato di guida sotto l'influenza dell’alcool, è legittimo acquisire e utilizzare il certificato medico relativo all’accertato tasso di alcool nel sangue dell’interessato, se e qualora l'analisi del sangue sia stata effettuata dal personale ospedaliero, non a richiesta spe­cifica degli agenti di polizia stradale, ma unicamente per mo­tivi clinici e a scopo curativo delle lesioni riportate dal pre­detto nell’incidente stradale in cui questi sia stato coinvolto. (La Corte ha osservato che tale accertamento «invasivo» sa­rebbe illegittimo e processualmente inutilizzabile - a seguito della sentenza della Corte costituzionale 9 luglio 1996 n. 238 - solo se effettuato, in assenza del consenso dell'interessato, ad iniziativa dell’organo di polizia a fini processuali).

 

Mercoledì, 14 Giugno 2006
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK