Mercoledì 21 Ottobre 2020
area riservata
ASAPS.it su

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Inquadramento di veicoli appartenenti alla categoria N in macchine agricole operatrici semoventi (m.a.o.s.). Chiarimenti

(Prot. n. 21474/DIV3/B)

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI, LA NAVIGAZIONE
ED I SISTEMI INFORMATIVI E STATISTICI
DIREZIONE GENERALE PER LA MOTORIZZAZIONE
Divisione 3

 

Prot. n. 21474/DIV3/B

Roma, 29 agosto 2013

 

Oggetto: Inquadramento di veicoli appartenenti alla categoria N in macchine agricole operatrici semoventi (m.a.o.s.). Chiarimenti.
 

    Pervengono richieste di chiarimenti sulle disposizioni da osservare in merito all'inquadramento di veicoli appartenenti alla categoria N, già circolanti in Italia ovvero provenienti da altri paesi dell'Unione Europea, che sono oggetto di trasformazione in macchine agricole operatrici semoventi. Al riguardo si fa presente quanto segue.
    Fermo restando che l'inquadramento in oggetto continua ad essere disciplinato secondo tutte le disposizioni già a suo tempo emanate con le circolari prot. n. 1789/M3/C2 del 2 novembre 2000, prot. n. 1005/MOT2/B del 25 marzo 2004, e prot. n. 15404/DIV3/B del 30 maggio 2012, cui si rimanda, si rammenta che la trasformazione dei veicoli in oggetto in "macchine agricole operatrici se moventi", deve essere effettuata nel pieno rispetto di tutte le norme in vigore all'atto della domanda di inquadramento.
    In particolare, poiché tale trasformazione può essere ammessa solo se dette macchine risultano "munite o predisposte per l'applicazione di speciali apparecchiature per l'esecuzione di operazioni agricole", si chiarisce che allestimenti che presentino apparecchiature quali: gru per sollevamento e caricamento, sponde caricatrici, prese di forza, verricelli, ecc., possono essere considerate "speciali apparecchiature" per ottenere il riconoscimento di m.a.o.s.; al contrario, il solo cassone (ancorché ribaltabile) non può essere ritenuto elemento decisivo per l'inquadramento in oggetto.
    Inoltre, poiché con tali macchine, ai sensi del codice della strada, è vietato effettuare qualunque tipo di trasporto, si dispone che tale indicazione deve essere riportata sulla carta di circolazione di ogni veicolo, che, a seguito di trasformazione, è inquadrato quale "macchina agricola operatrice semovente".

 

IL DIRETTORE GENERALE
dott. arch. Maurizio Vitelli


> Leggi il testo integrale della circolare

 

 

 




Giovedì, 29 Agosto 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK