Venerdì 25 Settembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

DECRETO-LEGGE 1 luglio 2013, n. 78  
Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena. (13G00119)

(GU n. 153 del 2 luglio 2013)

DECRETO-LEGGE 1 luglio 2013, n. 78 
Disposizioni urgenti in materia di esecuzione della pena. (13G00119)
(GU n. 153 del 2 luglio 2013)

 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

  Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;
  Rilevato che il perdurare del sovraffollamento delle carceri  e  il conseguente stato di tensione all'interno degli istituti  evidenziano l'insufficienza dell'attuale  disciplina  a  fronteggiare  situazioni contingenti legate alla inadeguatezza delle strutture penitenziarie e del regime di esecuzione delle pene detentive;
  Rilevato che la disciplina introdotta dalla legge 26 novembre 2010, n. 199, modificata dall'articolo  3  del  decreto-legge  22  dicembre 2011, n. 211, convertito, con modificazioni, dalla legge 17  febbraio 2012, n. 9, in materia di esecuzione presso il domicilio  delle  pene detentive  non  superiori  a  diciotto  mesi,  non  si  e'   rilevata sufficiente ad eliminare il gravissimo fenomeno del  sovraffollamento delle carceri e che, in ogni caso, i suoi effetti  cesseranno  il  31 dicembre 2013;
  Rilevato  che  non  e'  stato  completato  il  piano  straordinario penitenziario e non e' stata adottata  la  riforma  della  disciplina delle misure alternative alla detenzione;
  Rilevato che  la  Corte  europea  dei  diritti  dell'uomo,  con  la sentenza 8 gennaio 2013, Torreggiani e altri c. Italia, ha  assegnato allo Stato italiano  il  termine  di  un  anno  entro  cui  procedere all'adozione delle misure necessarie a porre rimedio alla  constatata violazione dell'articolo 3  della  Convenzione  europea  dei  diritti dell'uomo, che sancisce il divieto di pene o  trattamenti  inumani  o degradanti;
  Ritenuta la straordinaria necessita' ed urgenza di adottare  misure per ridurre con effetti immediati il sovraffollamento carcerario;
  Ritenuta, pertanto, la necessita' e urgenza di introdurre modifiche alle norme del codice di  procedura  penale  relative  all'esecuzione delle pene detentive e alle norme dell'ordinamento  penitenziario  in materia  di   misure   alternative   alla   detenzione   e   benefici
penitenziari;
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella riunione del 26 giugno 2013;
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  del Ministro della giustizia;

 

E m a n a

il seguente decreto-legge:

 

Art. 1
Modifiche al codice di procedura penale

1. Al codice  di  procedura  penale,  sono  apportate  le  seguenti ...

 

 

> Leggi il testo integrale del decreto-legge

 

Lunedì, 01 Luglio 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK