Giovedì 12 Dicembre 2019
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 30/09/2005

Migliaia di firme per chiedere l’istituzione della giornata Mondiale sull’epatite C

Migliaia di firme per chiedere l’istituzione della giornata Mondiale sull’epatite C

Sabato, primo Ottobre 2005 una delegazione della ELPA (L’associazione Europea CHE tutela gli interessi dei malati di epatite) marcerà fino al Parlamento Europeo per consegnare al Sig. Markos Kyprianou -  Commissario Europeo per la Sanità - una petizione per chiedere l’Istituzione della giornata mondiale sull’epatite C.
Alla petizione sono allegate decine di migliaia di firme di pazienti, familiari e cittadini dei seguenti paesi: Italia, Inghilterra, Romania, Germania, Spagna, Francia, Belgio, Olanda, Svizzera, Portogallo, Svezia, Polonia, Croazia, Egitto. La petizione non si limita a chiedere l’istituzione della giornata mondiale ma chiede maggiore prevenzione, l’accesso parificato ai test anonimi, alle terapie, maggiori fondi alla ricerca e garanzie sociali per i malati di epatite. L’Associazione EpaC Onlus, da anni impegnata nella prevenzione, informazione e counselling a favore dei malati di epatite C in qualità di socio fondatore della ELPA (European Liver Patient Association ha consegnato al Ministro della Salute copia della Petizione con oltre 2000 adesioni di cittadini italiani raccolte in poche ore. Nel mondo sarebbero  200 milioni i portatori del virus dell’epatite C  e in Italia riguarda quasi due milioni di individui. I dati epidemiologici nazionali calcolano che solo a un 20% degli italiani colpiti dall’EpaCvirus è stata diagnosticata la malattia, soltanto 20-30.000 sono i pazienti in cura, il resto dei casi è "sommerso".
In pratica, solo un Italiano su cinque sa di avere l’infezione.

Ivan Gardini
Presidente Associazione
Associazione EpaC Onlus
tel.0396612460
www.epac.it


Venerdì, 30 Settembre 2005
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK