Venerdì 03 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Zone a traffico limitato - Segnaletica contraddittoria - Inosservanza delle prescrizioni contenute nella segnaletica successivamente incontrata - Scusabilità dell’errore - Esclusione.

(Cass. Civ., Sez. II, 12 aprile 2012, n. 5809)

In tema di sanzioni amministrative per violazione delle norme sulla circolazione stradale, non può ravvisarsi errore scusabile in guisa da escludere la colpa, ai sensi dell’art. 3 della legge 4 novembre 1981, n. 689, nella condotta del conducente che, dopo aver proseguito la marcia, confidando nella persistente vigenza di una prima segnalazione, con cui si consentiva in determinati orari l’accesso ad una zona a traffico limitato, non presti attenzione ai successivi segnali contenenti le diverse prescrizioni di orario in concreto disattese, considerato che la vigenza spaziale di ogni divieto o prescrizione non può che valere fino al punto in cui non se ne incontri una successiva di contenuto diverso.
 

Giovedì, 12 Aprile 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK