Lunedì 06 Dicembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Rifiuti - Smaltimento - Abbandono o deposito incontrollato - Reato di cui all’art. 256, comma 2, D.L.vo n. 152/2006 - Reato proprio - Conseguenze - Fattispecie in tema di veicolo abbandonato in un parcheggio pubblico.

(Cass. Pen., Sez. III, 9 febbraio 2012, n. 5042)

Il reato di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti di cui all’art. 256, comma secondo, del D.L.vo n. 152 del 2006 ha natura di reato proprio, richiedendo, quale elemento costitutivo, la qualità di titolare di impresa o di responsabile di ente in capo all’autore della violazione, sicché non rientra in esso, bénsì nell’ipotesi dell’illecito amministrativo di cui all’art. 255, comma primo, la condotta del proprietario di un autoveicolo di abbandono dello stesso in un parcheggio pubblico.

Giovedì, 09 Febbraio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK