Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su

SPECIALE CONTESTAZIONE IMMEDIATA E DIFFERITA ALLE VIOLAZIONI AL CODICE DELLA STRADA

(Cass. civ., sez. I, 29 marzo 2001, n, 4571)

In tema di violazioni alle norme del codice della strada, fermo l’obbligo di procedere alla contestazione immediata delle stesse ed esclusa la generale equipollenza ad essa della notifica del verbale, nei casi di eccesso dei limiti di velocità rilevati da apparecchiatura autovelox l’amministrazione è tenuta a precisare nel verbale notificato a sussistenza delle condizioni previste dalle disposizioni regolamentari ed integranti la impossibilità di procedere a della contestazione, in tal caso essendo, peraltro, escluso che il sindacato del giudice dell’opposizione possa riguardare anche le scelte organizzative della stessa amministrazione. (Fattispecie in tema di contestazione di eccesso di velocità rilevato da pattuglia della polizia stradale a monte, a mezzo di autovelox idoneo a consentire la rilevazione solo contestualmente al passaggio del veicolo davanti all’apparecchio stesso, e non in un momento successivo, ed in assenza di una seconda pattuglia dislocata a valle per procedere alla contestazione).

Giovedì, 29 Marzo 2001
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK