Lunedì 06 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Obblighi del conducente in caso di incidente.
Obbligo di fermarsi - Inottemperanza - Mancata prestazione di assistenza alle persone ferite - Reati concorrenti - Configurabilità...

(TRIBUNALE PENALE DI MASSA Sez. Dist. Di Carrara 13 settembre 2012, n. 1303)

Giurisprudenza di merito
TRIBUNALE PENALE DI MASSA
Sez. Dist. Di Carrara
13 settembre 2012, n. 1303


Obblighi del conducente in caso di incidente.
Obbligo di fermarsi - Inottemperanza - Mancata prestazione di assistenza alle persone ferite - Reati concorrenti - Configurabilità.
 
Obblighi del conducente in caso di incidente.
Obbligo di fermarsi - Inottemperanza - Mancata prestazione di assistenza alle persone ferite - Reati puniti a titolo di dolo - Dolo eventuale - Possibile sussistenza.

Il reato di fuga dopo un investimento e quello di mancata prestazione di assistenza occorrente alle persone ferite possono materialmente concorrere poiché hanno diversa oggettività giuridica: il primo è finalizzato a garantire l’identificazione dei soggetti coinvolti nell’incidente e la ricostruzione delle modalità dello stesso; il secondo invece finalizzato a garantire che le persone ferite non rimangano prive della necessaria assistenza. (Tribunale di Massa Carrara, sez. dist. Carrara, 13.09.2012, n.1313) - [RIV-1302P188] Art. 189 cs.

Il reato di fuga dopo un investimento e quello di mancata prestazione di assistenza sono punibili a titolo di dolo che consiste nella consapevolezza di causare un danno fisico ad altri, o quanto meno nell’accettazione del rischio di poter causare un simile danno, ovvero del rischio di commettere i predetti reati allontanandosi senza fermarsi e senza prestare soccorso. La consapevolezza che la persona coinvolta nell’incidente abbia bisogno di soccorso può sussistere anche sotto il profilo del dolo eventuale che si configura quando l’agente consapevolmente rifiuta di accertare la sussistenza degli elementi in presenza dei quali il suo comportamento costituisce reato, accettandone perciò l’esistenza. (Tribunale di Massa Carrara, sez. dist. Carrara, 13.09.2012, n.1313) - [RIV-1302P188] Art. 189 cs.

 

> Leggi la sentenza

 

 

 


 

Giovedì, 13 Settembre 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK