Sabato 24 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 26/07/2012

Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni amministrative - Contestazione - Notificazione - A mezzo postale del verbale di accertamento di violazione al codice della strada e della relativa ordinanza...

(Cass. Pen., Sez. II, 26 luglio 2012, n. 13259)

Giurisprudenza di legittimità
CORTE DI CASSAZIONE PENALE
Sez. II, 26 luglio 2012, n. 13259

 

Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni amministrative - Contestazione - Notificazione - A mezzo postale del verbale di accertamento di violazione al codice della strada e della relativa ordinanza-ingiunzione - Conoscenza legale degli atti in capo al destinatario - Configurabilità - Conseguenze - Prova del contenuto del plico - Onere relativo - A carico del mittente.

La rituale notificazione a mezzo del servizio postale del verbale di accertamento della violazione amministrativa e della conseguente ordinanza-ingiunzione, ai sensi degli artt. 14 e 18 della legge 24 novembre 1981 n. 689, attestata dai rispettivi avvisi di ricevimento implica la conoscenza legale di tali atti in capo al destinatario, dovendosi, pertanto, escludere che spetti al mittente l’onere di fornire la prova anche del contenuto del plico notificato. (Cass. Pen., sez. II, 26 luglio 2012, n. 13259) - [RIV-1301P26] Artt. 200, 201 cs.

 

> Leggi la sentenza





Giovedì, 26 Luglio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK