Giovedì 26 Novembre 2020
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 29/03/2013

Forlì
Due carichi  di agnelli provenienti dalla Spagna e dall'Ungheria intercettati dalla Stradale
Trasporto irregolare sanzioni ai conducenti e ripristino delle condizioni a cura dei veterinari

Foto di repertorio dalla rete

Nella giornata di mercoledì 27.03.2013, alle ore 10:30 circa, due pattuglie della Sottosezione Polizia Stradale di Forlì intercettavano, lungo la carreggiata sud dell'autostrada A/14 tra Forlì e Cesena, due autoarticolati stranieri, uno proveniente dall'Ungheria e uno dalla Spagnia, carichi di agnelli.
Accompagnati in Ufficio per tutti i controlli del caso, gli agenti, coaudiuvati dal veterinario dell'AUSL di Forlì prontamente intervenuto sul posto, riscontravano alcune anomalie con quanto previsto dalla legislazione vigente in materia di benessere degli animali.
In particolare, per quanto riguarda il trasporto proveniente dall'Ungheria veniva riscontrato un eccessivo numero di capi caricati sui vani in relazione al loro peso superando così i limiti di densità di carico previsti per legge per quel tipo di animale ed inoltre veniva contestata la presenza di animali con le corna negli stessi vani di quelli senza, creando una situazione pericolosa per quest'ultimi visti anche tutti gli spostamenti a cui sono sottoposti.

 

Per il trasporto spagnolo invece, viaggio della durata prolungata oltre le 24 ore, dai riscontri delle registrazioni del tachigrafo digitale con le annotazioni sui giornali di bordo ed il piano di viaggio, si accertava che il mezzo non aveva effettuato le dovute soste tali da non sottoporre gli animali ad un viaggio estenuante.
Tenendo in considerazione tutte le difficoltà del caso, dovute alle lingue straniere parlate dagli autisti, documentazione straniera dei veicoli e dei trasporti, gli agenti provvedevano quanto prima alle relative contestazioni individuando, grazie anche al veterinario sul posto, un luogo idoneo al ripristino del carico facendo sì che gli animali non stiano troppo tempo rinchiusi e fermi per pratiche burocratiche.
Anche se sotto periodo Pasquale e anche se si parla di agnelli, il benessere degli animali non va mai dato per scontato! Non è scontato che gli agnelli si salveranno, intanto però sono state ripristinate condizioni adeguate nel carico.
 


Roy Pietrucci
Asaps Forlì

Venerdì, 29 Marzo 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK