Martedì 15 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 14/03/2013

Polizia Giudiziaria della Sottosezione di Novara Est
Intuito e brillantezza portano gli uomini della Squadra PG a sgominare una banda dedita ai furti negli appartamenti

(ASAPS) Fuggivano accodandosi ai veicoli provvisti di telepass eludendo il pagamento e l’intercettazione.
Così erano riusciti a muoversi liberamente i malviventi facenti parte di una banda dedita ai furti negli appartamenti che, per sfuggire alle intercettazioni delle forze dell’ordine avevano escogitato questo metodo unitamente alla apposizione di una falsa targa su quella originale della macchina utilizzata per gli spostamenti.
Tutto è andato liscio fino al momento in cui gli uomini della Squadra P.G. della Sottosezione Novara Est, con brillantezza e grande intuito maturati in anni di esperienza sulla strada, hanno notato un particolare fino ad allora sfuggito: la targa non presentava il logo distintivo della Repubblica Italiana.

 

Certi che qualcosa non quadrava la pattuglia sulla volante ha inseguito la macchina ed è riuscita a raggiungere i tre occupanti: due sono stati fermati, uno è riuscito a fuggire oltrepassando la linea ferroviaria che scorreva al lato della strada.
La successiva attività investigativa effettuata dagli uomini di Novara Est ha permesso, oltre al recupero della refurtiva per un ingente valore, frutto di un recente furto in appartamento, di appurare che i malviventi erano provvisti di apparati ricetrasmittenti in grado di intercettare le comunicazioni delle forze dell’ordine e, quindi, di eludere i controlli e i posti di blocco.

 

A seguito di più approfonditi accertamenti è emerso che le persone fermate potrebbero essere le stesse che, alcune settimane prima, viaggiando a bordo di una Mazda, erano state intercettate dalla stessa squadra di P.G. e, per garantirsi la fuga, avevano speronavano l’auto di servizio mettendo in serio pericolo l’incolumità degli occupanti riuscendo a dileguarsi.
I malviventi sono stati assicurati alla giustizia che ha proceduto con il giudizio per direttissima, la refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari che avranno certamente apprezzato la capacità e il fiuto degli uomini della Sottosezione Novara Est. (ASAPS)

 

 


 

Giovedì, 14 Marzo 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK