Martedì 15 Giugno 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 14/03/2013

Roma
Contrassegni disabili elettronici:  con un palmare chi controlla scoprirà immediatamente la irregolarità
Ora sarà più facile scoprire gli imbroglioni

(ASAPS) Svolta a Roma sul versante mobilità e agevolazioni riservate alle persone disabili.
In questi giorni entra in funzione il nuovo contrassegno che permette di transitare nelle Zone a Traffico Limitato o parcheggiare gratuitamente all’interno delle strisce blu a pagamento. La novità consiste in un chip contenuto al suo interno che potrà essere letto con un palmare dagli agenti del Corpo di Polizia Municipale di Roma Capitale al fine di verificarne la validità.
Dovrebbero terminare in questo modo i fastidiosi abusi così come dichiarato dal sindaco della Capitale Alemanno che ha sottolineato: "Con questi nuovi contrassegni si mette la parola fine ai tanti abusi e alle truffe che, oltre a una perdita di gettito per la città, rappresentano un comportamento deprecabile verso persone che hanno un reale bisogno di aiuto e di sostegno".

 

L'iniziativa è stata presentata in Campidoglio proprio dal sindaco di Roma unitamente all'assessore alla mobilità Maria Spena, al presidente dell'Agenzia per la mobilità Massimo Tabacchiera e al vicecomandante della polizia municipale Donatella Scafati.
Il presidente dell'Agenzia per la mobilità Massimo Tabacchiera nel corso della presentazione dei nuovi pass ha spiegato che gli stessi contribuiranno "a porre fine a una questione vergognosa che riguarda i permessi falsi o intestati a persone decedute, che negli anni ha portato a un loro moltiplicarsi a danno non solo dei veri disabili ma anche delle casse del Comune: si stima in 2 milioni di euro l'anno il mancato introito per l'Atac derivante dai parcheggi occupati con contrassegni falsi".
I pass hanno un formato europeo valido anche negli altri 27 paesi dell'Ue. La grafica vede scomparire il fondo arancione a favore di quello azzurro chiaro con il simbolo internazionale dell'accessibilità bianco della sedia a rotelle su fondo blu.
Inizialmente solo coloro che richiederanno nuovi pass o il rinnovo di quelli scaduti avranno il talloncino nella nuova versione con chip. Successivamente, nel corso dei mesi, tutti i contrassegni verranno sostituiti da quelli nuovi. Il pass è “legato” ad un massimo di tre targhe; attualmente, solo nella capitale, sono più di 62mila associati a 150.000 targhe. (ASAPS)
 

 

 

Giovedì, 14 Marzo 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK