Domenica 24 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 11/03/2013

Polizia Municipale Sesto Fiorentino
Tre incidenti, tre casi di pirateria e tre colpevoli individuati: il malcostume impera ma le Polizie stanno affinando le contromisure

(ASAPS) Come l’episodio riportato del caso di pirateria successo in dicembre a Milano e la scoperta, dopo mesi, della persona colpevole della morte di una signora che attraversava la strada sulle strisce pedonali, a supporto delle considerazioni sulla gravità di certi comportamenti e dei numeri indicati dall’Osservatorio ASAPS (130 vittime, 1.111 feriti nel 2012), nei giorni scorsi si sono verificati ben tre episodi di pirateria che hanno interessato il territorio di competenza del Comando di Polizia Municipale di Sesto Fiorentino.
In tutti i casi gli agenti sono però riusciti ad individuare i colpevoli mettendoli di fronte alle proprie responsabilità e a sanzionarli.
Il primo incidente ha visto il tamponamento da parte di una Mercedes contro una Vokswagen Polo ferma in sosta. Gli agenti della Municipale toscana hanno effettuato immediatamente le ricerche presso le vicine autofficine autorizzate risalendo in poco tempo al colpevole.
Il secondo sinistro ha visto come “attori” un autocarro che si è scontrato con un’autovettura scappando subito dopo in direzione autostrada.
Il numero della targa ha tradito il proprietario del mezzo e gli agenti, dopo essere risaliti al nominativo, hanno allertato i colleghi della Polizia Municipale di Piacenza che sono così riusciti a far fermare il veicolo mentre si trovava in autostrada, all’altezza del capoluogo emiliano.
Il terzo e ultimo episodio ha visto un altro tamponamento fra due macchine con una, quella condotta da una donna di 50 anni residente nel comune toscano, che è fuggita scappando dalle proprie responsabilità.
La donna è stata individuata poco dopo da una volante e sanzionata in base all’articolo 189 del Codice della Strada.
Gli episodi non sono di estrema gravità in quanto non hanno provocato feriti, ma proprio per questo devono far pensare ancora di più.
Il semplice tamponamento di un’auto è risolvibile con una constatazione amichevole dei danni e con veloci pratiche assicurative. Il fatto stesso di scappare e fuggire da queste piccole responsabilità forse maschera uno stato di profonda crisi che può sfociare anche nel crescente numero di automobilisti che viaggiano privi di copertura assicurativa il cui alto costo può risultare non sostenibile per famiglie afflitte dalla crisi o dalla mancanza di lavoro. (ASAPS)
 

Lunedì, 11 Marzo 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK