Mercoledì 12 Agosto 2020
area riservata
ASAPS.it su
Articoli 08/03/2013

Sessione ASAPS al 18° Convegno Nazionale di Polizia Locale di La Spezia 6/7 marzo – SPEZIAEXPO
LE NUOVE REGOLE SUI CONDUCENTI
CON PATENTE U.E. E STRANIERA

(LA NORMATIVA IN VIGORE DAL 19 GENNAIO 2013)

Il nutrito pubblico

 

(ASAPS) – Nonostante la pioggia ed il maltempo in genere non abbiano dato tregua, il Convegno Nazionale di Polizia Locale di La Spezia, ancora una volta magistralmente organizzato dal Corpo di Polizia Municipale della Spezia con il prezioso apporto del Gruppo Maggioli, ha registrato un successo al pari delle scorse edizioni in termini di presenze, confermando l’importanza della continuità di un evento giunto alla sua 18esima edizione che, ricco di contenuti e novità, ancora una volta ha visto trai i protagonisti l’ASAPS con una sessione speciale tutta dedicata alle nuove regole concernenti la patente di guida U.E. e straniera, alla luce delle recentissime modifiche apportate al codice della strada.

Come è noto, infatti, dal 19 gennaio 2013 è applicabile la nuova disciplina in materia di patenti di guida, le cui disposizioni sono state introdotte dal decreto legislativo 18 aprile 2011, n. 59 di Attuazione delle direttive 2006/126/CE e 2009/113/CE, concernenti la patente di guida e dal decreto legislativo 16 gennaio 2013, n.2, recante Disposizioni modificative e correttive del D.Lgs. n. 59/2011 e del D.Lgs. n. 286/2005, nonchè attuazione della direttiva 2011/94/UE.

 

Il tavolo dei relatori. Da sx a dx: Raffaele Chianca, Gianluca Fazzolari, Giordano Biserni, Patrizia Lazzari
L’intervento di Patrizia Lazzari



Nella sessione pomeridiana del 7 marzo, la nutritissima platea composta dai caschi bianchi giunti nel capoluogo ligure un po’ da tutt’Italia, cui si sono aggiunti anche molti appartenenti alle forze di polizia dello Stato, dopo l’introduzione di Giordano Biserni, presidente Asaps, che ha illustrato la situazione dell’incidentalità stradale collegata alla conduzione di veicoli da parte di soggetti titolari di patenti straniere, e come dall’attività sistematica di controllo possano derivare benefici in termini di sicurezza per la circolazione viaria, la parola è passata ai relatori come di consueto scelti tra i maggiori esperti e conoscitori della materia.

Dell’evoluzione, del controllo, delle caratteristiche e peculiarità che caratterizzano le patenti straniere, ossia emesse in paesi estranei all’area dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo, ma anche delle sanzioni applicabili a questa particolare utenza, ha parlato Patrizia Lazzari, Comandante del Servizio Associato di Polizia Municipale dei Comuni di Gaggio Montano e Lizzano in Belvedere, che con taglio pratico e diretto ha delineato con chiarezza e semplicità come agire a fronte della avvenuta riformulazione dell’articolo 135 del Codice della Strada per effetto delle norme in vigore dal 19 gennaio 2013.

 

 

Un momento dell’intervento di Gianluca Fazzolari
L’intervento di Raffaele Chianca



A due vecchie conoscenze del convegno spezzino e di Asaps, stiamo parlando di Gianluca Fazzolari e Raffaele Chianca, entrambi appartenenti alla Polizia Stradale ed autori di diverse pubblicazioni sull’argomento dell’incontro, è toccato il compito, avvicendandosi, di tracciare le linee guida essenziali per procedere ad un corretto controllo del titolare della patente di guida emessa da uno Stato membro dell’Unione europea e dello Spazio economico europeo, attesa la particolarità delle novità concernenti questa fascia di utenza.

L’evoluzione del diritto comunitario ed il recepimento di esso nell’ordinamento nazionale, in un escursus storico afferente le patenti di guida comunitarie, dal 19.01.2013 definite unionali, il concetto di residenza normale mutuato dalle direttive europee e le ricadute di questo concetto nel vigente codice della strada per quanto attiene al riconoscimento ed alla conversione della patente comunitaria, i codici unionali armonizzati presenti nelle patenti di guida, la loro interpretazione e codifica, sono stati i temi sviscerati nel brillante intervento del nostro Gianluca Fazzolari che in chiusura di relazione parlando dei casi anomali che si stanno riscontrando nelle nuove emissioni di documenti che abilitano alla guida, ha fatto da assist all’intervento dell’amico Raffaele Chianca.

COSA FARE – COME FARE, come si controlla una patente di guida, chi è deputato a farlo, ma soprattutto come e dove reperire informazioni a tal riguardo è stato il tema dello spumeggiante intervento del nostro Raffaele Chianca il quale, come sempre, ha lasciato letteralmente a bocca aperta coloro i quali non avevano ancora avuto la fortuna di incontrarlo. Un intervento quello del nostro Raffaele, a tutto tondo, in cui traendo spunto dai contenuti delle relazioni precedenti ha definitivamente chiarito il concetto che un buon controllo può essere fatto solo se si dispone delle giuste informazioni.

 

La sala



Nutritissima platea, dicevamo, che una volta in più ha confermato la bontà del lavoro della macchina organizzativa del convegno spezzino sempre sulla cresta dell’onda da 18 anni, a tal proposito è doveroso un ringraziamento al Comandante del Corpo di Polizia Municipale della Spezia, Dott. Alberto Pagliai, al Gruppo Maggioli, ad Andrea Bassi e Catia Calabretta, ed a tutto il personale della polizia municipale della Spezia, per la squisita accoglienza ed il lavoro mirabilmente svolto per la perfetta messa a punto di questa due giorni della formazione. (ASAPS)

 

 


 

Venerdì, 08 Marzo 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK