Domenica 05 Luglio 2020
area riservata
ASAPS.it su

Guida in stato di ebbrezza con tasso superiore a 1,50 g/l: è illegittima la confisca del veicolo in leasing
Le Sezioni Unite della Cassazione si uniformano alla Giustizia Europea e ribaltano la giurisprudenza in tema di confisca

di Ugo Terracciano*
Foto Coraggio - archivio Asaps

Guidi ubriaco? Vuoi evitare la confisca dell’auto se il tasso supera i limiti più alti? Prendi l’auto in leasing e nessuno te la tocca più. Non è un consiglio per eludere la severa regola, in barba ai Tribunali: è una sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione Penale.
Con la decisione n. 14484 del 17 aprile 2012, infatti, l’Alto Collegio è intervenuto sulla controversa questione del sequestro e successiva confisca del veicolo del guidatore ebbro oltre 1,50 g/l, stabilendo che la società di leasing, proprietaria del veicolo, non può subire le pene irrogabili al guidatore. Sì, perché – spiega la Corte con tanto di riferimento ai principi contenuti nella legislazione europea – la confisca, sebbene abbia assunto con la legge 196/2010 natura amministrativa, non è una misura di sicurezza ma una sanzione a tutti gli effetti, per cui chi la subisce, qualcosa, col comportamento illecito, deve avere avuto a che fare.

 

> Leggi l'articolo

 

da Il Centauro n. 163

 

 

Venerdì, 22 Febbraio 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK