Martedì 16 Luglio 2019
area riservata
ASAPS.it su
TUTTOADR , TRASPORTO MERCI ,... 12/02/2013

TRASPORTO DI MERCI PERICOLOSE
Etichettatura dei colli con tutte le classi
Ipotesi di contestazione art. 168 CDS

di Franco Medri*
Foto di repertorio dalla rete

Il trasporto in colli di merci pericolose in regime ADR è soggetto ad etichettatura per ogni materia o oggetto menzionati nella tabella A del capitolo 3.2, salvo che non sia previsto diversamente da una apposita disposizione speciale.
Le etichette possono essere sostituite da marchi di pericolo indelebili corrispondenti esattamente ai modelli prescritti ed in ogni caso sono soggette alle seguenti disposizioni:

devono essere apposte sulla stessa superficie del collo, se le dimensioni del collo lo permettono; e per i colli della classe 1 (Materie ed oggetti esplosivi) e 7 (Materiali radioattivi), vicino al marchio indicante la designazione ufficiale di trasporto;

devono essere apposte sui colli in modo che non siano coperte o mascherate da una parte o da un qualunque elemento dell’imballaggio o da ogni altra etichetta o marchio;

devono essere apposte una di fianco all’altra quando è necessaria più di una etichetta.

Si precisa che quando un collo presenta una forma irregolare o dimensioni tali da non permetterne l’affissione, le etichette possono essere attaccate solidamente al collo con una targhetta o con ogni altro mezzo appropriato; inoltre per quanto riguarda gli IBC (contenitore intermedio per il trasporto alla rinfusa) aventi una capacità superiore a 450 litri ed i grandi imballaggi l’obbligo dell’etichettature e su due lati opposti.

 

> Leggi l'articolo

 

 


 

Martedì, 12 Febbraio 2013
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK