Venerdì 30 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Il ricordo di quei 13 bambini morti sulla strada nel 2012 "prima di nascere"

(ASAPS) Nell'ultimo  giorno di un anno da non incorniciare, l' ASAPS vuole ricordare insieme a tanti e sempre troppi morti della strada, di cui avremo il conteggio preciso da Istat solo il prossimo novembre, anche altre vittime del tutto sconosciute.
L'Osservatorio il Centauro - ASAPS nel 2012, insieme ai 58 bambini che hanno perso la vita sulle strade in tragici incidenti,  dei quali daremo conto nelle prossime settimane, ha registrato anche la perdita di 13 bambini  in grembo alla loro mamma (e spesso con la mamma) ancora prima di nascere a causa di un violento impatto stradale. Un tristissimo conteggio che abbiamo voluto attivare quando ci siamo accorti che questi bimbi morti per strada,   purtroppo prima di vedere la luce, erano numerosi e non abbiamo neppure la pretesa di averli intercettati tutti.
Non ne conosciamo  il nome, anche se la loro mamma e il loro papà lo avevano magari già scelto. Sono 13 piccoli angeli di cui non esisteranno mai dati, numeri, percentuali. Rimarrà solo il ricordo nel dolore della madre  (nei pochi casi in cui si è salvata), del papà dei loro nonni.
Ecco anche questa è l'ingiustizia e la crudeltà della strada. Quella che ci fa più male. Quella dei nostri bambini uccisi in auto compresi questi 13 pargoli che ancora non avevano visto la luce. Hanno purtroppo sentito solo uno schianto.
Ciao piccoli
 


Giordano Biserni
 

Lunedì, 31 Dicembre 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK