Venerdì 22 Novembre 2019
area riservata
ASAPS.it su

Pneumatici da neve e catene, qualcosa si muove!
Il provvedimento approvato ieri al Senato, sarà emendato alla Camera!
Meta capogruppo PD Commissione Trasporti: "No a tasse su gomme"

Foto Blaco - Archivio Asaps

(ASAPS) Finalmente qualcosa si muove, la dura presa di posizione dell'ASAPS e di altre associazioni di consumatori contro questa sorta di IMU dell'automobile, ha trovato finalmente attenzione.

Il DL 179/2012  è stato approvato al Senato, ma in previsione della discussione alla Camera la prossima settimana, l'on: Michele Meta capogruppo del Pd in commissione Trasporti, ha preannunciato che il gruppo chiederà  la soppressione dell'emendamento  sull'uso 'esclusivo' degli pneumatici da neve.

'Nel corso dell'esame del Dl Sviluppo alla Camera chiederemo al Governo di sopprimere la norma che obbligherebbe tutti gli automobilisti ad utilizzare esclusivamente pneumatici da neve al di fuori dai centri abitati. La modifica alla legge è il frutto di un emendamento presentato da due senatori del Pdl, che tra l'altro non lo hanno neanche votato in Aula vista l'astensione di ieri sulla fiducia, e accolto dal Governo nel maxiemendamento. Si tratta di una norma ingiusta e stravagante, come altre presenti nel Dl Sviluppo, che rappresenta un'insopportabile e odiosa gabella per le famiglie italiane'. Queste le parole del deputato e capogruppo del Pd in commissione Trasporti alla Camera, Michele Meta, che rompe il fronte e le polemiche innescate dalla norma introdotta al Senato nel corso dell'approvazione del Dl Sviluppo proponeva di obbligare gli automobilisti all'utilizzo "esclusivo" di pneumatici invernali, anche se la decisione finale è poi rimessa all'ente proprietario della strada a cui spetterebbe l'adozione del provvedimento.

'Riteniamo che l'obbligo di pneumatici da neve  -  spiega Meta  -  sia una misura alquanto bizzarra e fuori luogo perché comporta un aggravio di spesa ingiustificato per milioni di automobilisti, in un momento di grave crisi economica e di spese già fuori controllo se pensiamo alle polizze assicurative lievitate in questi anni e al costo dei carburanti. Oggi pomeriggio sarà incardinato il provvedimento nelle commissioni competenti e, per quanto ci riguarda, presenteremo un emendamento soppressivo della norma introdotta al Senato'.

Ora siamo curiosi di conoscere i dettagli del dibattito con le valutazioni dei propositori dell'ormai famoso/famigerato emendamento. I motivi contrari li conosciamo e li abbiamo spiegati bene. Ci auguriamo che il buon senso prevalga e questa sorta di nuova IMU sull'auto venga archiviata. (ASAPS)

Venerdì, 07 Dicembre 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK