Sabato 16 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Sosta, fermata e parcheggio - Divieto di fermata e di sosta su area riservata allo stazionamento di bus - Veicoli adibiti al servizio di persone invalide munite di contrassegno.

(Cass. Civ., Sez. II, 22 gennaio 2008, n. 1272)

Anche coloro che utilizzano gli autoveicoli per il trasporto delle persone invalide, in possesso dello specifico contrassegno, devono rispettare i divieti imposti dall'art. 158 D.L.vo (nella specie il divieto di fermata e sosta su area riservata allo stazionamento di bus di cui al comma 2 lett. d) della norma citata), per la presunzione accordata dal legislatore di intralcio e pericolo per la circolazione nel caso delle specifiche violazioni; peraltro il combinato disposto degli artt. 3, 4, 5 e 6 del D.P.R. n. 384 del 1978, concernente il Regolamento di esecuzione dell’art. 27 della legge 118 del 1971, riguardante l'abolizione delle barriere architettoniche e delle situazioni emarginanti al fine di facilitare la vita di re-lazione alle persone con problemi di movimento, prevede espressamente che per i veicoli al servizio di persone invalide devono essere accordate tutte le facilitazioni nello spostarsi e nel sostare nei centri abitati a condizione che detti veicoli non costituiscano grave intralcio al traffico ed effettive situazioni di pericolosità che sono, tra l'altro, tutti quei comportamenti tenuti in violazione dei commi 1, 2 e 3 dell'art. 158 citato, il che è indicato anche nello specifico avviso riportato nella parte posteriore degli stessi permessi per disabili.

 

 


 

Martedì, 22 Gennaio 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK