Sabato 16 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione - Applicazione delle sanzioni - Elemento soggettivo - Violazione dell’art. 23 c.s.

(Cass. Civ., Sez. II, 16 gennaio 2008, n. 726)

In tema di sanzioni amministrative, con riferimento alla violazione dell'art. 23 del codice della strada (installazione di insegne pubblicitarie senza autorizzazione), non sussiste l'esimente della buona fede come causa di esclusione della responsabilità, ai sensi dell'art. 3, comma secondo, della legge 24 novembre 1981 n. 689, ove sia esclusa la sussistenza di atti positivi dell'Amministrazione competente a concedere l'autorizzazione, volti a creare un ragionevole affidamento sulla legittimità della condotta contestata. (Nella specie si erano sanzionati i venditori ortofrutticoli per avere installato insegne pubblicitarie sui chioschi di vendita del mercato; la S.C. ha confermato il rigetto dell'opposizione in quanto le insegne erano state installate prima ancora della presentazione delle domande di autorizzazione e in difetto di prova dell'assunto degli opponenti, secondo il quale un dirigente del comune le aveva provvisoriamente autorizzate nell'attesa del provvedimento autorizzatorio).
 

Mercoledì, 16 Gennaio 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK