Lunedì 27 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Arezzo
Blitz del Corpo Forestale fuori della festa della birra: 5 patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza

Arrivavano in diretta dalla festa della birra in Casentino e si vedeva, anzi si sentiva: un bicchiere di troppo, spesso più, e sono finiti nella rete della Forestale. Ritirate cinque patenti, tassi alcolemici da record
Foto di repertorio dalla rete

Arezzo, 23 settembre 2012 - L'altra faccia della Festa della Birra in Casentino: e ad esplorarla sono stati come al solito gli agenti del Corpo Forestale. Pioggia di sanzioni per guida in stato di ebbrezza.
La scorsa notte il Nucleo operativo speciale di Arezzo del Corpo Forestale  dello Stato, insieme al Comando Stazione di Stia, su disposizione della  Prefettura hanno svolto un servizio di polizia stradale sulla SR 70 in località Borgo Alla Collina in occasione della storica e annuale festa della birra.
Quest’anno, i controlli si sono svolti nel tratto di strada della Consuma che da Borgo alla Collina porta verso Firenze. Le operazioni sono iniziate alle ore 10.30, quando il primo ad incappare nei  controlli è stato un 60 enne di Bibbiena con un tasso alcolemico di 0.76.
Per lui una sanzione di 500 euro l’immediato ritiro della patente finalizzato alla  sospensione che potrà andare da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 6 e la decurtazione di 10 punti e l’affidamento del veicolo ad altro idoneo conducente.

 

A seguire è toccato a un neopatentato 20 enne di Reggello, che secondo la normativa dovrebbe guidare con un tasso alcol emico pari a 0.0 mg/lt ed invece, è stato sorpreso a condurre il proprio veicolo con 0.74 nel sangue. Per lui il Codice della Strada è stato ancora più severo, e segnatamente, 667,67 euro di sanzione amministrativa, la decurtazione di 10 punti e l’immediato ritiro della patente finalizzato alla sospensione che potrà andare da un minimo di 3 ad un massimo di 6 mesi e l’affidamento del veicolo al genitore. Poi è stata la volta di un 28 enne fiorentino che è presentato all’alt degli uomini del Nos di Arezzo con un forte alito alcolico e occhi arrossati. Subito sottoposto alla prova del precursore che ha segnalato un rosso (caso grave). L’invio quindi all’etilometro per l’accertamento quantitativo che ha evidenziato un tasso alcolemico pari a 1.41 g/l. Per lui l’immediato ritiro della patente, e la denuncia alla Procura della Repubblica di Arezzo dove rischia un'ammenda da 800 euro a 3.200, l’arresto da sei mesi a 1 anno, il ritiro della patente per un periodo non inferiore a mesi 6 e la decurtazione di 10 punti.

 

Poiché non vi era altro idoneo conducente a cui affidare il veicolo, in quanto la persona in compagnia del fermato è risultata anch’essa con un forte livello alcolico nel sangue, è stato chiamato il carro attrezzi di Ponte a Poppi che ha prelevato il veicolo togliendolo dalla disponibilità degli interessati.
Altri 3 giovani neopatentati trovati positivi all’etilometro, il prima a 0.41 g/lt, il secondo ad un tasso di 0.57 e il terzo a 0.67. Al primo è stata comminata una sanzione amministrativa di 155 euro e la decurtazione della patente, agli altri dure il ritiro finalizzato alla sospensione da un periodo minimo di 3 mesi ad un massimo di 6, 10 punti e l’affidamento del veicolo ad idonei conducenti.


 
da La Nazione

 

 


 

Mercoledì, 26 Settembre 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK