Lunedì 17 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 21/09/2012

Riccione (Rn)
Giunta a conclusione la Sessione Speciale ASAPS dedicata alle “Frodi assicurative e le Truffe”, svoltasi a Riccione nell’ambito dell’annuale “tre giorni” dedicata alla Polizia Locale

Il pubblico in sala. In primo piano il questore di Rimini Oreste Capocasa

In una sala gremita di persone a cui ha fatto da cornice il supporto fornito da Maggioli Editore ed una giornata piena di sole, si è svolta la sessione speciale dedicata alle frodi assicurative ed organizzata da Asaps all’interno delle “Giornate della Polizia Locale.”
Davvero tanti i colleghi provenienti da tutta l’Emilia Romagna (e non solo), quasi a rappresentare la totalità delle divise che contraddistinguono le forze di polizia e di vigilanza presenti sulla strada, anche per via dell’argomento davvero attuale e di rilevante allarme sociale.
Durante la sessione speciale, infatti, si è parlato di contrasto, prevenzione e repressione del falso documentale relativo alle assicurazioni e lo si è fatto con alcuni dei massimi esperti nazionali del tema.

 

 

 

Il presidente della sessione Carlo Buttarelli, Comandante generale della Polizia Roma Capitale,
con il Presidente dell'Asaps Giordano Biserni


A prendere la parola per primo è stato il presidente dell’Asaps, Giordano Biserni, che, oltre avere introdotto i relatori, ha ricordato la vastità del fenomeno ed i molteplici aspetti negativi che ne scaturiscono. In tal senso, il presidente dell’Asaps ha fatto riferimento ai soli dati dei “falsari” che vengono fermati, ma gli stessi sono carenti rispetto a quelli che fuggono o che non vengono identificati.
A presiedere il tavolo dei relatori è stato Carlo Buttarelli, da poco nominato comandante generale della Polizia Municipale di Roma Capitale. Da diverso tempo simpatizzante ed iscritto Asaps, Buttarelli ha chiaramente condannato coloro che si prestano a compiere simili truffe, anche nella veste di “clienti” che accettano senza tanti scrupoli di far uso di documenti assicurativi falsi.
Il comandante Buttarelli ha poi pilotato lo sviluppo dei lavori di tutta la sessione. Ad illustrare l’esatta situazione che investe le imprese di assicurazione ci hanno poi pensato Massimo Treffiletti (responsabile dell’Area sinistri auto di Ania) e Giuseppe Mornata (responsabile dei servizi informatici sempre dell’Associazione Nazionale Imprese di Assicurazione).
Ampia e documenta la loro esposizione sviluppata alla luce delle recenti modifiche di legge, ricchissima di dati relativi al numero degli assicurati, delle frodi accertate e di quelle ipotizzabili.
Ampia anche l’illustrazione degli strumenti messi a disposizione delle forze di polizia per accertare l’autenticità dei tagliandi assicurativi.
A seguire, è stato il comandante della Polizia Municipale, Maurizio Marchi, che ha esposto brevemente il profilo normativo e le ultime novità legislative sorte in tal senso. Il nostro collaboratore ha poi fatto riferimento anche alle sanzioni amministrative ed agli adempimenti giudiziari.

 

 

Da sinistra il Dott. Giuseppe Mornata dell'Ania, l'ispettore capo Raffaele Chianca della Polizia Stradale
di Rimini, il Dott. Massimo Treffiletti dell'Ania e l'ispettore capo Gianluca Fazzolari di La Spezia

 

 

Ad occuparsi poi di tracciare il profilo internazionale delle assicurazioni è stato Gianluca Fazzolari, Ispettore capo in servizio alla Sezione di Polizia Stradale e di La Spezia e coautore del testo “Guida pratica dei controlli” edito da Maggioli.
Ad ampliare l’illustrazione anche Raffaele Chianca, della Sezione di Polizia Stradale di Rimini ed uno dei massimi esperti nazionali nei controlli della documentazione assicurativa.  Chianca ha parlato delle tecniche di controllo e di quali accortezze utilizzare quando si cercano di individuare polizze false o “rimaneggiate”. Ampia e dettagliata la panoramica esposta dall’ispettore riminese sugli aspetti da verificare si strada (ma con strumenti adeguati), per leggere con attenzione i particolari che posso insospettire gli agenti.

 

L'ispettore capo Raffaele Chianca durante la sua relazione


Al termine sia il comandante Buttarelli che il presidente dell’Asaps Biserni hanno tracciato le conclusioni, mentre ha voluto portare anche il suo saluto Angelo Cacciotti, direttore generale di Sicurezza e Ambiente, azienda romana leader nel ripristino delle strade a seguito di un sinistro ed ora anche di un efficiente sistema che permette di radiografare nell’immediatezza l’evento e comunicarlo alle imprese di assicurazione. (ASAPS)

 

 


 

Venerdì, 21 Settembre 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK