Sabato 16 Gennaio 2021
area riservata
ASAPS.it su

Depenalizzazione - Ordinanza-ingiunzione - Opposizione - Rappresentanza in giudizio - Potere del Prefetto del delegare, ex art. 205 c.s., la tutela giudiziaria all'amministrazione destinataria dei proventi - Ambito della delega - Possibilità di partecipare al giudizio di opposizione - Sussistenza - Possibilità di proporre impugnazione - Esclusione.

(Cass. Civ., Sez. II, ord. 25 febbraio 2008, n. 4815)

In materia di opposizione a sanzioni amministrative emesse per violazione delle nonne sulla circolazione stradale, l'art. 205, terzo comma, del codice della strada, che consente al Prefetto, ove sia legittimato passivo nel giudizio di opposizione, di delegare la tutela giudiziaria alla amministrazione cui appartiene l'organo accertatore qualora questa sia anche destinataria dei proventi, va interpretata nel senso che oggetto della delega (analogamente alla delega contemplata dall'art. 23, quarto comma, della legge n. 689 del 1981) è esclusivamente la difesa dell'amministrazione prefettizia nel giudizio di opposizione e non anche l'autonomo potere di impugnare la sentenza ove sfavorevole.
 

Venerdì, 22 Febbraio 2008
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK