Giovedì 04 Giugno 2020
area riservata
ASAPS.it su

PESTA IL COMANDANTE DEI VIGILI CHE GLI AVEVA FATTO LA MULTA
Pregiudicato aggredisce il capo della Municipale di Castello di Godego

Poco prima era stato fermato perchè guidava senza cinture
Foto di repertorio dalla rete

CASTELLO DI GODEGO - Ha aggredito e pestato il comandante dei vigili urbani che poco prima gli aveva affibbiato una multa. Gianni Guarda, 42enne residente a Loria, questa mattina intorno alle 7.40 è stato fermato in via Caprera a Castello di Godego, da Angelo Pellizzari, 56enne responsabile della Polizia locale del comune, in servizio nell'area. Poichè l'uomo viaggiava senza aver allacciato le cinture di sicurezza, scatta la sanzione: 76 euro e 5 punti della patente in meno. Guarda, che ha sul conto precedenti per furto e rapina, sul subito sembra rassegnarsi, sia pur con qualche protesta. Neppure un'ora dopo, però, si presenta al comando della Polizia locale, chiedendo di stracciare il verbale. “Impossibile – replica il comandante -, nel caso faccia ricorso”. Al che l'altro va su tutte le furie: sferra all'agente un cazzotto alla mandibola, lo spintona contro il portone, cerca di strozzarlo. Pellizzari si divincola, ma Guarda lo raggiunge e gli scaglia addosso persino una bicicletta, ritrovata in paese e depositata provvisoriamente nel corridoio. Il malcapitato si rifugia in un ufficio, ma il suo aggressore tempesta la porta di calci e pugni fin quasi a sfondarla, finchè altri impiegati del municipio, sentendo le urla non chiamano i carabinieri. Il comandante dei vigili ne esce con contusioni al collo e al volto, Guarda con un arresto per lesioni gravi e resistenza a pubblico ufficiale.

Ai nostri microfoni, il capitano Salvatore Gibilisco, comandante della compagnia carabinieri di Castelfranco Veneto.

 

 

da venetouno.it

Giovedì, 23 Agosto 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK