Giovedì 20 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Pirateria , Notizie brevi 06/08/2012

Choc pirati della strada Tre morti in poche ore
Due ciclisti travolti a Milano e sul litorale romano e un pedone a Reggio Calabria

Due ciclisti e un pedone hanno perso la vita nelle ultime ore in tre diversi incidenti a Roma, Reggio Calabria e Milano provocati da automobilisti che poi non si sono fermati a soccorre gli investiti e sono fuggiti e ora sono ricercati perchè 'pirati della strada'.

A Roma, un romeno di 46 anni, che viaggiava sulla sua bicicletta, è stato investito e ucciso da un'automobilista che è poi fuggito. E' successo alle 23.30 di sabato a Ladispoli, sul litorale romano, sul cavalcavia di via Palo Laziale. La vittima è stata trasportata al posto di primo soccorso di Ladispoli ma, a causa dei numerosi traumi, è deceduta verso la mezzanotte. Sul caso indagano i carabinieri della Stazione di Ladispoli e della Compagnia di Civitavecchia che hanno recuperato parti in plastica rimaste sull'asfalto riconducibili all'auto pirata.

I vigili urbani di Reggio Calabria stanno ricercando invece un automobilista che la scorsa notte, in una via del centro, ha investito un pedone, provocandone la morte, ed è poi fuggito. La vittima è Guglielmo Iamonte, di 37 anni. L'uomo è deceduto poco dopo il ricovero in ospedale. L'incidente non ha avuto testimoni, elemento che rende difficili le indagini per accertare l'identità del pirata della strada. All'attività investigativa collabora la polizia di Stato.

A Milano, infine, un uomo di 79 anni è morto nel pomeriggio di domenica dopo essere stato travolto da un'auto il cui conducente non si è fermato per prestare soccorso. La vittima con la sua bicicletta stava attraversando la strada sulle strisce pedonali all'angolo tra via Gallarate e via Iona quando é stato investito. Il pensionato è stato soccorso e portato in ospedale ma è morto dopo poco. Le indagini per identificare il pirata della strada sono affidate agli agenti della Polizia locale di Milano.

 

da ansa.it

Lunedì, 06 Agosto 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK