Martedì 28 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 31/07/2012

Polizze false e truffe alle assicurazioni sei arresti  dei Carabinieri e della Polizia  Municipale a Castellammare

Foto di repertorio dalla rete

NAPOLI - Sei provvedimenti cautelari, emessi su richiesta della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, sono stati notificati stamani dai carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia e dalla polizia municipale di Sant'Antonio Abate nei confronti di altrettante persone ritenute responsabili di associazione per delinquere finalizzata alla truffa e di falsità in scrittura privata nella stipulazione di numerosi contratti, certificati e contrassegni di assicurazione falsi. L'attività investigativa si è sviluppata dall'agosto 2011 fino ad aprile 2012 ed è partita dall'analisi di numerosi contrassegni assicurativi falsi che quotidianamente le forze di polizia avevano sequestrato sul territorio. Oltre 40 i contratti stipulati e sequestrati, per un volume di affari pari a circa 100mila euro. I documenti delle polizze in alcuni casi erano totalmente contraffatti, in altri casi si trattava di contratti assicurativi stipulati dagli indagati comunicando alle compagnie assicuratrici false residenze dei contraenti al fine di abbattere decisamente i costi dell' operazione assicurativa, il tutto ovviamente all'insaputa dei contraenti ai quali veniva consegnato un contratto riportante la residenza reale. I destinatari dei provvedimenti sono V.  D., trentenne, di Castellammare di Stabia (custodia cautelare in carcere); C. D., 28 anni, di Castellammare di Stabia (arresti domiciliari); R. M., di 25 anni, di Boscoreale (arresti domiciliari); M. P., di 35 anni, di Casavatore (arresti domiciliari); N. C., di 30 anni, di Villaricca (arresti domiciliari); R. C., di 30 anni, di Quarto (obbligo di firma). Gli indagati si occupavano di stipulare, stampare e distribuire contratti assicurativi falsi.
 
da ilmattino.it

 

 


 

Martedì, 31 Luglio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK