Domenica 19 Settembre 2021
area riservata
ASAPS.it su

Velocità - Limiti fissi - Apparecchi rilevatori - Autovelox - Rilevamento effettuato in presenza di uno dei soggetti di cui all'art. 12 c.s. - Necessità - Successiva fase di sviluppo e stampa del negativo della fotografia - Presenza dei predetti soggetti - Necessità - Esclusione.

(Cass. Civ., Sez. II, 30 gennaio 2008, n. 2202)

In tema di violazione di norme sui limiti di velocità accertate a mezzo di strumento elettronico omologato (cosiddetto «Autovelox»), il momento decisivo dell'accertamento è costituito dal rilievo fotografico, cui deve, necessariamente, presenziare uno dei soggetti ai quali l'art. 12 del codice della strada demanda l'espletamento dei servizi di polizia stradale, e che non può essere effettuato, in via esclusiva, da soggetti privati. La fonte principale di prova delle risultanze dello strumento elettronico è, pertanto, costituita dal negativo della fotografia, documento che individua con certezza il veicolo e ne consente il riferimento alle circostanze di fatto, di tempo e di luogo indicate, con la conseguenza che la successiva fase di sviluppo e stampa del negativo stesso rappresenta un'attività meramente materiale e strumentale, cui non deve necessariamente attendere né presenziare il pubblico ufficiale rilevatore dell'infrazione, ovvero uno degli altri soggetti indicati nel citato art. 12.

Lunedì, 30 Luglio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK