Venerdì 23 Luglio 2021
area riservata
ASAPS.it su
Corte di Cassazione 24/07/2012

Depenalizzazione - Accertamento delle violazioni amministrative - Solidarietà - Circolazione di veicolo appartenente ad un trust - Violazione al codice della strada - Responsabilità del trustee - Sussistenza - Fondamento

(Cass. Civ., sez. II, 22 dicembre 2011, n. 28363)

In tema di sanzioni amministrative relative alla circolazione stradale di un veicolo appartenente ad un “trust” (nella specie, di diritto australiano), privo di autonoma personalità giuridica, deve ritenersi responsabile della violazione il “trustee”, che, nei rapporti con i terzi, interviene non quale legale rappresentante del “trust”, ma come soggetto che dispone del diritto, il quale, in base all’art. 196 del codice della strada è obbligato in solido con l’autore della violazione, giacché, in applicazione dell’art. 2, comma 2, lett. b, della legge 16 ottobre 1989, n. 364 (recante la ratifica ed esecuzione della convenzione sulla legge applicabile ai “trusts” e sul loro riconoscimento, adottata a L’Aja 1110 luglio 1985), assume la posizione di intestatario formale dell’autovettura. (Cass. Civ., sez. II, 22 dicembre 2011, n. 28363) [RIV-1206P552] Art. 196 c.s.

 

> Leggi la sentenza

 

 



 

Martedì, 24 Luglio 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK