Lunedì 17 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 26/06/2012

Carabiniere morì in incidente: condannati 2 dipendenti ANAS

Sono accusati di omicidio colposo
Foto di repertorio dalla rete

Il tribunale di Terni ha condannato ad un anno di reclusione ciascuno due dipendenti dell'Anas dell'Umbria accusati di omicidio colposo a seguito della morte, avvenuta in un incidente stradale il 9 maggio 2006 nei pressi dello svincolo per Capitone lungo il raccordo Terni-Orte, dell'appuntato dei carabinieri Luigi Mirante, 41enne. Sono stati invece assolti dalla stessa accusa tre superiori del militare: il comandante pro tempore del reparto comando Reggio Calabria dell'epoca, il capo officina e il responsabile del servizio autorimessa. Per tutti gli imputati la procura aveva chiesto la condanna a un anno e 6 mesi di reclusione, tranne che per il comandante del reparto per cui era stata chiesta l'assoluzione. Secondo la procura il mezzo di servizio sul quale viaggiava Mirante - impegnato in un'attività logistica in Umbria insieme a un commilitone rimasto ferito - non era sicuro, così come pessime sarebbero state le condizioni della strada di competenza dell'Anas. Il giudice ha anche diposto il risarcimento dei danni in altra sede (da parte dei due condannati e dell'Anas chiamata in causa come responsabile civile) nei confronti della moglie, dei due figli e dei genitori della vittima. A questi ultimi e' stata anche riconosciuta una provvisionale di 50 mila euro ciascuno.

 

da terninrete.it

 

Martedì, 26 Giugno 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK