Lunedì 17 Gennaio 2022
area riservata
ASAPS.it su
Notizie brevi 01/06/2012

Vetralla, scontro tra tir e bus di studenti
Ventotto feriti, due sono gravi

L'incidente venerdì mattina. Gravi ma non in pericolo di vita un ragazzo e l'autista. Il pullman Cotral era diretto a Viterbo
Il pullman devastato dallo scontro con il Tir (foto Vigili del Fuoco)

ROMA - E’ di 28 feriti, di cui due gravi il bilancio dello scontro tra un autobus del Cotral, carico di studenti, e di un autoarticolato, alla cui guida c’era un cittadino rumeno, avvenuto venerdì mattina sulla Cassia, nei pressi di Vetralla, in provincia di Viterbo. Due persone, tra cui l’autista, sono in gravi condizioni, ma non sarebbero in pericolo di vita. L’altro ferito grave è un ragazzo che era seduto nelle prime file dell’automezzo, avrebbe riportato fratture multiple, oltre alla frattura del femore.

 

INCASTRATO TRA LE LAMIERE - Si tratta di un giovane di Nepi che compie 18 anni proprio venerdì 1 giugno e che, dopo lo scontro, è rimasto incastrato tra le lamiere. Tanto che è stato necessario un particolare intervento per poterlo estrarre. Tutti i feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell'ospedale di Belcolle di Viterbo con codice giallo. Nessuno verserebbe in pericolo di vita. La maggior parte sarebbe solo contusa.

 

Il Tir e sullo sfondo il pullman Cotral dopo l'incidente a Vetralla Vigili del fuoco rimuovono il Tir

 

CASSIA CHIUSA - L’incidente è avvenuto venerdì mattina, prima dell’inizio delle lezioni scolastiche, all’altezza del chilometro 68 della Cassia che collega Roma con Viterbo. La consolare, a causa del sinistro, è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia e il traffico deviato su strade laterali. Scattato l’allarme, sono stati mobilitati tutti i mezzi del 118 per prestare soccorso ai feriti . Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco di Viterbo e pattuglie della polizia stradale. Alle operazioni ha anche collaborato la Croce rossa. Sono in corso accertamenti da parte delle forze dell’ordine per ricostruire la dinamica dell’incidente.

 

di Giuseppe Rescifina
da corriere.it


Venerdì, 01 Giugno 2012
stampa
Condividi


Area Riservata


Attenzione!
Stai per cancellarti dalla newsletter. Vuoi proseguire?

Iscriviti alla Newsletter
SOCIAL NETWORK